Alessandro Nocentini è nato a Firenze nel 1949. Sin dalle prime opere, risalenti agli anni Settanta, l’artista cerca un confronto con la tradizione fiorentina del disegno dal vero, con animali e oggetti facenti parte del quotidiano, alle quali alterna opere astratte di grandi dimensioni. L’acquisizione di uno stile personale e maturo comincia a delinearsi a partire dagli anni Ottanta, e dalle sue opere emerge un approfondimento dello studio della luce; attraverso il dosaggio soffuso dei riverberi luminosi e la materia preziosa, il pittore raggiunge l’essenza più intima dell’oggetto; le rappresentazioni di fiori, pesci e le rive dei fiumi divengono immagini interiorizzate della realtà, nelle quali lo spettatore avverte una sorta di filtro personale: un’interpretazione lirica.
La mostra si compone di una ventina di opere di piccole e grandi dimensioni eseguite con acquerelli e tecniche miste su carta, che ripropongono i temi naturalistici a lui più cari.
La mostra si concluderà il 29 gennaio.
Orario: dal lunedì al sabato (esclusi festivi)