Aquarama è l’originale progetto concepito da Dario Bracaloni e Guglielmo Torelli a partire dall’estate 2015. Fiorentini con base a Milano, il loro primo album “Riva” è uscito nel 2017.

Il vostro futuro 2018. 

Un tour in Francia, ancora tanti concerti in Italia e nuova musica. 

Il connubio fra la musica e un certo tipo di estetica è fondamentale nella vostra band. Raccontate questa scelta.

Siamo convinti che una bella grafica aiuti tantissimo a comunicare la propria musica…soprattutto oggi, dove la comunicazione che ruota attorno a uscite discografiche e eventi musicali passa quasi esclusivamente attraverso i social network e l’immagine che proponi di te stesso è più che mai importante. L’artwork di “Riva” è stato curato dall’illustratrice francese Clemence Chatel, ci siamo incontrati a Firenze ed ha subito saputo interpretare quello che avevamo in mente creando qualcosa di
davvero unico.

Aiutatemi a dare una definizione dello stile musicale di Aquarama

Domanda non semplice! Ci piace pensare alla nostra musica come un incontro dei ritmi e dei groove della musica nera con le melodie del pop anni ‘60, il tutto in formato canzone.

Aquarama band gruppo musica

Nei live state proponendo un pezzo di repertorio di Battisti, “Il veliero”. Perché la scelta di Lucio?

Battisti è un autentico punto di riferimento per noi: musicista eclettico, ha interpretato tantissimi generi mantenendo una personalità e uno stile unici attraverso tutta la sua lunga carriera. “Il Veliero” è un brano pazzesco, fatto di groove e grandi melodie, ogni volta che lo suoniamo la reazione del pubblico è entusiastica!

Trovereste offfensivo se dicessi che “Riva” è un album perfetto da ascoltare durante un viaggio? È distensivo, sognante, ti lascia andare a una pop-malinconia.

No al contrario, è un album scritto pensando al viaggio, alla fuga e all’evasione. Quello che dici è il miglior complimento possibile.

E la risposta francese al vostro sound?

Pazzesca! In attesa del tour di aprile abbiamo fatto una prima data per presentare l’album e a Grenoble ci siamo trovati davanti un pubblico attento, che cantava le nostre canzoni e che ballava senza sosta. Non vediamo l’ora di tornare a suonare anche per loro.

Info sul sito ufficiale di Aquarama.