giovedì, 24 Settembre 2020
Home Sezioni Arte & Cultura Artisti e disabili insieme al...

Artisti e disabili insieme al Castello di Nipozzano

Sabato 30 aprile un maxi evento di beneficienza: verranno presentate 24 opere d'arte, per metà dipinte da disabili per l'altra metà da artisti locali. Tutte ispirate agli stessi passi di un libro.

-

Metti dodici disabili, uniscili a dodici artisti. Falli dipingere tutti insieme, ispirati dallo stesso passo di un libro. Il risultato può essere davvero sorprendente, e sarà quello in scena al Castello di Nipozzano (Pelago), sabato 30 aprile 2011, a partire dalle 17.30, dal titolo “I segreti della luna diversamente pitturabili”. L’evento, per la sua particolarità, ha ottenuto come riconoscimento dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano una medaglia di rappresentanza.

LA SERATA. Sarà proprio durante questa serata, organizzata dalla Fondazione Oda, che verranno presentate 24 opere d’arte: per metà sono state realizzate dai disabili ospiti del centro di Diacceto della Fondazione Oda, per l’altra metà da pittori “veri e propri”. Tutte queste opere (22 quadri, un’opera in tessitura e una in ceramica) sono ispirate a passi del libro “I segreti della luna”, scritto da Serena Beoni. Messi di fronte agli stessi passi del libro, a ognuno di loro (disabili e pittori) è stato chiesto di realizzare un quadro. È stato un lavoro che ha richiesto mesi di impegno e dedizione e che è stato costruito anche attraverso una serie di incontri tra gli artisti. La sera del 30 verrà anche svelato il nome degli acquirenti delle opere, che le hanno comprate a coppie (quadro del disabile+gemello dipinto dal pittore).

IL LIBRO E NIPOZZANO. Particolare è anche il fatto che il libro – i cui proventi sono stati a loro volta devoluti in beneficienza – è ambientato a Pelago ed è proprio a Nipozzano che è ambientato uno dei suoi passaggi chiave. Il castello è stato concesso dai Marchesi Frescobaldi.

GLI OSPITI. All’evento parteciperanno: l’Arcivescovo di Firenze Monsignor Giuseppe Betori, il Vescovo della diocesi di Fiesole Monsignor Mario Meini, il sindaco di Pelago Renzo Zucchini, l’assessore alle politiche culturali di Pontassieve Alessandro Sarti, il presidente della Fondazione Oda Don Vasco Giuliani, il direttore sanitario del centro di Diacceto Marco Campigli. Verranno mostrati i quadri e ci saranno letture del romanzo portate in scena da Sergio Forconi e musica di Riccardo Azzurri. A coordinare la serata ci penseranno invece l’autrice del libro Serena Beoni e Stefano Lassi, psichiatra responsabile specialista del centro Oda di Diacceto. Parteciperanno anche i ragazzi di Sipario oltre a Elisabetta Masetti e Michele Del Lungo della “Piccola Compagnia di Pelago”.

I PROVENTI. Tutto a fin di bene. Gli acquirenti dei quadri se li sono aggiudicati mediante donazioni fatte alla Fondazione Opera Diocesana di Assistenza Firenze Onlus, all’Unione Italiana per la Lotta alla Distrofia Muscolare di Scandicci e all’Opera Nazionale per l’Assistenza agli Orfani dei Militari dell’Arma dei Carabinieri di Roma.

Ultime notizie

Torna La rondine di Puccini al Teatro del Maggio Fiorentino

La stagione lirica del teatro fiorentino continua, dopo il successo del Rinaldo, con "La Rondine" di Giacomo Puccini

Maglieria uomo, tutte le novità per l’autunno

È arrivato il momento del cambio di stagione: i consigli su come "rinfrescare" il proprio guardaroba

Firenze Marathon 2020 annullata, la maratona torna nel 2021

Quando si terrà la 37esima edizione della gara e cosa succede per chi ha già fatto l'iscrizione

Giornate europee del patrimonio 2020: musei a 1 euro a Firenze e in Toscana

Visite guidate gratis, eventi e aperture serali dei musei a un prezzo simbolico: cosa vedere in Toscana per le Gep 2020