mercoledì, 22 Maggio 2024
- Pubblicità -
HomeSezioniArte & CulturaCappella Brancacci, proseguono le visite...

Cappella Brancacci, proseguono le visite a cantiere e affreschi

Continuano i lavori di monitoraggio e le visite guidate alla Cappella Brancacci, gioiello affrescato da Masaccio, Masolino e Filippino Lippi

-

- Pubblicità -

Guardare negli occhi Masaccio, Masolino e Filippino Lippi è ancora possibile grazie alle visite guidate alla Cappella Brancacci. Proseguono le operazioni di monitoraggio e restauro conservativo della Cappella, gioiello custodito nella chiesa di Santa Maria del Carmine, a Firenze, che fa parte dei Musei Civici Fiorentini, dove – grazie alla presenza dei ponteggi – i visitatori potranno continuare ad apprezzare gli affreschi da una prospettiva inedita.

Brancacci, continua il monitoraggio sulla Cappella

Dopo circa un anno e mezzo di attività (i lavori sono cominciati in piena pandemia) si sono resi necessari ulteriori approfondimenti diagnostici, utili a conoscere le tecniche esecutive, i loro materiali e le cause di degrado, e a migliorare le condizioni di salute della Cappella Brancacci, di proprietà del Fondo Edifici di Culto del Ministero dell’Interno, oggetto di accordo di valorizzazione con il Comune di Firenze.

- Pubblicità -

Anche la seconda fase del progetto ha visto un lavoro sinergico tra Comune, Soprintendenza, Cnr-Ispc, Opificio delle Pietre Dure, in collaborazione con il Dipartimento di Chimica dell’Università di Firenze e con il sostegno della Fondazione Friends of Florence e la Jay Pritzker Fund che hanno appena stipulato un nuovo protocollo con l’amministrazione comunale, contenuto in una delibera approvata dalla Giunta su proposta della vicesindaca e assessora alla Cultura Alessia Bettini, per finanziare le operazioni.

Dagli anni Ottanta ad oggi: i restauri della Cappella Brancacci

L’ultimo restauro della Brancacci risaliva agli anni Ottanta del Novecento. Nel novembre 2020 – in piena pandemia da Covid19 – la cappella è stata sottoposta a un primo monitoraggio che mise in luce alcune criticità. Successivamente ha avuto inizio il monitoraggio sullo stato di conservazione della cappella a cura della Soprintendenza e del Cnr-Ispc in collaborazione con l’Opificio delle Pietre Dure per indagare le cause di degrado. Grazie al cantiere già montato nella prima fase di lavoro è stato possibile non solo aprire il cantiere della Cappella Brancacci alle visite ma soprattutto svolgere una nuova campagna diagnostica a cura del Cnr-Ispc, più approfondita ed esaustiva di quella svolta negli anni Ottanta del Novecento, condotta con le più aggiornate tecniche e le migliori competenze disponibili sul panorama internazionale.

- Pubblicità -

Ponteggi aperti: ecco come prenotare le visite

La Cappella Brancacci è aperta alle visite quattro giorni la settimana:
venerdì, sabato, lunedì dalle 10 alle 17; domenica dalle 13 alle 17.
Per ragioni di sicurezza gli accessi sono con prenotazione obbligatoria e non oltre 10 persone ogni 30 minuti. (
Martedì, mercoledì e giovedì resta chiusa al pubblico per consentire le attività di diagnostica che richiedono assenza di pubblico). 

Visite guidate a cura di MUS.E: Lunedì – venerdì e sabato ore 10.00-11.00-12.00-13.30-14.30-15.30 – Domenica 13.30-14.30-15.30. 

- Pubblicità -

Per prenotare: 0552768224, bigliettimusei@comune.fi.it o cappellabrancacci@musefirenze.it

 

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Ultime notizie

- Pubblicità -
- Pubblicità -
- Pubblicità -