martedì, 11 Maggio 2021
HomeSezioniArte & Cultura"Capriccio": donna e mistero

“Capriccio”: donna e mistero

Inaugurata a Palazzo Panciatichi la mostra "Capriccio", Belezza e mistero nell'arte di Manuel Moschini. L'evento è stato presentao dalla Consigliera regionale Stefania Fuscagni e organizzato dal Presidente della Virginia Iorga Onlus Maurizio Martini.

-

L’evento è stato presentato dalla Consigliera regionale Stefania Fustagni la quale vede, nelle opere di Moschini, “un invito, tramite il volto della donna, a cogliere la realtà, per trasformarla. Una donna che sollecita la ricerca di un mistero da trovare guardando oltre il suo viso”.

Ed in effetti, la donna costituisce il tema ricorrente della collezione; essa è vista come archetipo della bellezza e rappresentata sotto molteplici aspetti: dal profano ( come “Fior di ciliegio” ) al mistico ( “Mystic I e II” ) all’allegorico ( “Allegoria del vino” ).

La mostra vuole anche stimolare una riflessione sul mistero, sul trascendente, partendo dal sogno per arrivare alla realtà “oltre la quale c’è sempre qualcosa di sconosciuto”, nell’ottica del pittore.

Le tecniche utilizzate sono in prevalenza, quelle classiche ( olio su tela ), che si rifanno all’arte rinascimentale, la cui interpretazione è stata, un po’, ‘riscoperta’ dal Moschini.

“ I miei dipinti – ha aggiunto l’artista – cercano di cogliere in anticipo le emozioni per cercare poi di trasmetterle in una maniera che vada oltre la ‘semplice’ tecnica. E’ necessario – ha concluso – riscoprire la spiritualità dell’arte, che spesso diventa ‘fredda’ “.

L’esposizione, allestita dal Presidente della Virginia Iorga Onlus Maurizio Martini, rimarrà aperta al pubblico fino al 3 marzo, a Palazzo Panciatichi, in via Cavour 4. E la si potrà visitare nei seguenti orari: 14-18 nei giorni feriali, 9-12, il sabato.


Ultime notizie