Capannoli, Peccioli, Terricciola, Palaia, Casciana Terme, Montopoli Valdarno, Lari, Vicopisano, Pontedera, Bientina, Cascina, Crespina, Santa Maria a Monte, Montecatini Val di Cecina, Pomarance, Livorno, Montelupo Fiorentino, Reggello, Terranuova Bracciolini e Montevarchi le location scelte per le 59 serate di “vita godereccia” come le definisce il suo ideatore e direttore artistico Andrea Kaemmerle.
Dopo aver festeggiato dieci anni di vita, ecco l’undicesimo atto dell’esperimento, ovvero il festival Utopia del Buongusto di Teatro Guascone (Pontedera – Pisa) che anche per il 2008 promette un pieno di serate a base di cene e Teatro da giugno fino a settembre.

Fra le novità di quest’anno , il ritorno dei libri, grazie alla nuova collaborazione con il Cospe (Cooperazione per lo sviluppo dei paesi emergenti).
Ad ogni spettacolo saranno presentati ben cento titoli sostenuti da Cospe e da chi, agli esordi della rassegna, con l’attività di “Pulmilibro” era stato compagno di viaggio del festival.
Ci saranno pubblicazioni sui temi dell’antirazzismo, della cooperazione, dei diritti d’uguaglianza e pari opportunità, dell’intercultura, del plurilinguismo. Non mancheranno momenti per dialogare con autori e lettori. Saranno presentati i progetti del Cospe in Brasile (Circo de Todo Mundo, concepito dal 1991 per i ragazzi di strada), in Palestina (Radio Shabab, condotta dai giovani del luogo) e in Cina (la costruzione di una scuola in un villaggio della minoranza Miao).

“Utopia del Buongusto” sarà un viaggio teatral-gastronomico per aie, frantoi, cortili e sagrati, sempre pronto a sedurre il pubblico con cibi ancora un po’ più buoni e spettacoli ancora un po’ più belli. Una promessa per chi incontra solo adesso la manifestazione diretta da Andrea Kaemmerle.
L’atmosfera informale e birbante dei primi anni c’è sempre, ancora la stessa voglia di incontrare persone, accompagnarsi nelle notti di estate e coltivare semi di umanità.
Utopia si propone ancora come la più grande rete regionale di Teatro all’aperto, più che un evento raro, una buona abitudine normale e semplice.
E’ un antidoto alla solitudine, al mondo frettoloso e distratto, Utopia è fatto di speranze, di idee, di pensieri e cultura. Quella cultura che si può toccare, quella che migliora la vita, che illude piacevolmente, la cultura a cui affidare le speranze per tempi meno crudeli ed egoisti. La cultura fatta di persone dirette ed oneste, quelle che con il loro lavoro si mettono a rischio, che accettano il pericolo.

“Dopo undici anni – sottolinea Andrea Kaemmerle – facciamo un po’ di chiarezza: Utopia odia gli snob dell’intelletto allo stesso modo dei cabarettisti televisivi, Utopia è un’idea così semplice e “normale” che non fa felice i politici che vivono di mode, di aggettivi, di cavilli e postille.
Preparatevi a 59 serate di godimenti per testa, cuore e pancia. Armatevi di curiosità, un golfino per le serate più fresche e la voglia di assaporare sogni e storie. Via ancora per valli e montagne, a 2 metri dal mare o in cima ad una vetta . Sono felice di potervi presentare alcune decine di ottime compagnie da tutta Italia, felice di poter chiudere ancora con i nostri motti che ci hanno accompagnato, si può solo godere o soffrire, godicchiare non è serio ed un po’ di dolcezza per resistere. Temo per i parassiti della cultura (quelli che spendono i soldini di tutti per pubblicare le loro argute riflessioni su come si sbucciano i piselli) che andar per aie e piazze ci piaccia cosi tanto da farci diventare un po’ più cattivelli e birboni. Mi spiace, abbiamo preso il vizio, siamo emozioni-
dipendenti, il freddo sapere ed il tiepido vivere ci sconviene”.

Ecco il programma in sintesi:

Si apre il 13 giugno alla Baia del Rogiolo a Livorno con “Teatro canzone e altre storie” di e con Walter Leopardi e Flavio Pirini (replica 14 giugno a Terricciola – Pisa) .

Sabato 14 giugno a Terranuova Bracciolini (Pisa) Teatro Guascone presenta “Bck-Rumore di Vino” (repliche 24 giugno a Pontedera (Pisa), 5 luglio a Livorno).

Domenica 15 giugno Teatro Guascone va in scena con “Balcanikaos”.

20 giugno a Pontedera (Pisa) località Bellaria tocca a “Two brothers, four fingers” di e con Andrea Cambi per la regia di Frank Stella.

27 giugno a Livorno ci sarà Anna Meacci con “Fiabole” (replica 28 giugno a Terranuova Bracciolini – Pisa).

Andrea Kaemmerle, Carlo Monni e Andrea Cambi saranno gli indiscussi interpreti de comicissimo “Ostaggi”, sabato 28 giugno a Pieve di San Casciano a Cascina (Pisa) – (repliche 14 luglio a Lari – Pisa, 5 settembre a Montecastello – Pisa).

Martedì 1° luglio a Terricciola (Pisa) Guascone Teatro propone “La febbre” con Andrea Kaemmerle (repliche 10 luglio a Montelupo Fiorentino – Firenze, 14 settembre a Capannoli – Pisa).

Venerdì 4 luglio a Montecastello (Pontedera – Pisa) troviamo “Essere Adriano Cementano”, la storia di un sosia (replica 26 luglio a Terranuova Bracciolini – Pisa).

Domenica 6 luglio a Peccioli (Pisa) ci sarà “Fiasco”, spettacolo teatrale sulla memoria dei campi (replica 13 settembre a Santa Maria a Monte – Pisa).

Katia Beni sarà con il suo “Trash recital” venerdì 11 luglio a Pomarance – Pisa (repliche 26 luglio a Terricciola – Pisa, 3 agosto a Montevarchi – Arezzo, 13 settembre a Crespina – Pisa).

A Peccioli (Pisa) il 12 luglio segue lo spettacolo comico musicale “Meglio tardi che mai”.

L’intrigante “Eros & Cibo” sarà il 12 luglio a Montevarchi – Arezzo (replica 13 luglio a Crespina Pisa).

Il 18 luglio a Terricciola (Pisa) tocca ad un PROGETTO SPECIALE, con “Solo Andata”, l’ultimo viaggio del capitano tratto dalle opere di Erri De Luca (repliche 19 luglio a Reggello – Firenze, 20 luglio a Capannoli – Pisa).

I Sacchi di Sabbia si vedranno il 19 luglio a Crespina (Pisa) con il divertente “Sandokan o la fine dell’avventura” (replica 7 agosto a Palaia – Pisa).

n PRIMA NAZIONALE il 25 luglio a Vicopisano (Pisa), Teatro Guascone presenta “Troppo d’improvviso”.

ll 27 luglio a Montopoli (Pisa) il raffinato “I fili di Penelope”.

La storia del movimento operaio va in scena il 1° agosto a Terricciola (Pisa) con “Cantico del movimento” (replica 6 settembre a Terranuova Bracciolini – Pisa).

Ancora una PRIMA NAZIONALE il 2 agosto a Reggello (Firenze) con “Anna Meacci family show” (replica 3 agosto a Peccioli – Pisa).

Una PRIMA NAZIONALE anche per Carlo Monni e i musicisti Arlo Bigazzi e Orio Odori che il 2 agosto a Casciana Terme (Pisa) portano sul palcoscenico “Notte Campana”, dedicato al poeta Dino Campana (repliche 8 agosto a Montevarchi – Arezzo).

Il 5 agosto a Peccioli (Pisa) ecco i racconti polverosi di Scenica Frammenti con “Fuochi nella notte” mentre a Bientina l’8 agosto troviamo le storie con tutto un altro sapore “Pane ed olio”.

A Pontedera (Pisa) il 9 agosto c’è “Gli omini” della Distilleria Teatrale Cecafumo.

l 10 agosto a Montecatini Val di Cecina (Pisa) “Balcanikaos speciale miniere: il lavoro e lo scherzo”.

Il 23 agosto a Treggiaia (Pisa) segue “Giorni Liquidi” e il 24 a Crespina “Storie dell’anno Mille”.

Il 30 agosto a Montopoli (Pisa) in PRIMA NAZIONALE il Teatro delle Sfide presenta “Del credere, sperare, illudersi, inventare” (replica 31 agosto a Casciana Terme – Pisa).

Il 6 settembre a Santa Maria a Monte (Pisa) “Terre in Movimento” (replica il 7 settembre a Crespina – Pisa).

Dal 18 al 21 settembre alla Funicolare di Montenero a Livorno ecco in PRIMA NAZIONALE il progetto speciale “Vagoni vaganti”. Una produzione di Guascone Teatro per celebrare i 100 anni della Funicolare.

Chiusura il 26 settembre a Crespina – Pisa (PRIMA NAZIONALE) con “Spaccami il cuore a suon di carezze almeno” del Teatro delle Sfide.

Utopia del Buongusto è una iniziativa finanziata con il contributo della Provincia di Pisa, della Regione Toscana e dei Comuni in apertura di programma, con il sostegno di Apt Pisa e Consorzio Turistico Volterra Valdicecina.

Informazioni
Le cene iniziano alle ore 20,00, gli spettacoli alle ore 21,30 (per gli eventi speciali gli orari possono essere diversi)
Dopo ogni spettacolo ci sarà un’ulteriore sorpresa gastronomica a base di sfiziosi prodotti locali.

E’ necessario prenotare la cena almeno con un giorno di anticipo telefonando direttamente ai locali che ne curano la preparazione o all’organizzazione. Presso la biglietteria saranno inoltre disponibili le cartine omaggio con le indicazioni per raggiungere i luoghi degli spettacoli.

Ingresso allo spettacolo (con sorpresa gastronomica): € 7,00. Cena con ingresso allo spettacolo (più sorpresa gastronomica): €17,00 ad eccezione delle serate “Off” in cui il prezzo e ridotto a € 13,00.

E’ possibile reperire posti per il pernottamento, presso i centri agrituristici, nei luoghi e nelle date degli spettacoli. Per informazioni e prenotazioni: Tel. 0587/608533 – 320/3667354.

E- mail: [email protected]
Tutto il programma delle iniziative su www.guasconeteatro.it