Sono due artisti molto diversi, ma entrambi con personalità sognanti e affini, quelli che si incontrano nello spazio espositivo dell’associazione culturale Art in Progress.

La fiorentina Laura Belloni propone creature dagli occhi grandi, miti e silenziose, ma attraversate da una leggera inquietudine e avvolte nel mistero; Vaclav Pisvejc, originario della Repubblica Ceca, presenta invece le sue deformazioni a metà tra l’irriverenza provocante (nei ritratti di Berlusconi, Mao e Papa Benedetto XVI) e l’attorcigliarsi dei corpi, in un incubo di estrema passione o forse di dolore estremo.

“Mi concentro sul disegno della figura umana, creando spontaneamente senza calcolare”, afferma Vaclav Pisvejc a proposito della suo modo di dipingere, che è insieme “esercitarsi nella tecnica e catturare l’essenza del momento”, dando innegabilmente forma a una realtà interiore e personale.

La mostra “Colore a quattro mani” rimane aperta con ingresso libero fino al 1° novembre, tutti i giorni, escluso il lunedì, dalle 16 alle 20 presso l’associazione culturale Art in Progress, in via dell’ Oriuolo, 19/r a Firenze. Sabato 25 ottobre, alle 18, aperitivo con gli artisti Laura Belloni e Vaclav Pisvejc. Per maggiori informazioni: Massimo Moresi – 3471151830.