martedì, 18 Maggio 2021
HomeSezioniArte & CulturaCome ti misuro la sindrome...

Come ti misuro la sindrome di Stendhal dopo la mostra

Dalla misurazione del battito cardiaco e della frequenza respiratoria, alla mappatura cerebrale. Se sei affetto da sindrome di Stendhal lo scopri camminando sulla volta affrescata da Luca Giordano, a Palazzo Medici Riccardi. Grazie al ribaltamento dell'affresco della famosa Galleria degli Specchi.

-

Dalla misurazione del battito cardiaco e della frequenza respiratoria, alla mappatura cerebrale. Se sei affetto da sindrome di Stendhal lo scopri camminando sulla volta affrescata da Luca Giordano, a Palazzo Medici Riccardi. Grazie al ribaltamento dell’affresco della famosa Galleria degli Specchi.

PRIMA LA PASSEGGIATA NEI CIELI… Da oggi al 30 agosto la sala ospiterà la riproduzione a terra del meraviglioso affresco. E la passeggiata tra Mercurio, Minerva e l’Empireo Mediceo sarà accompagnata da un percorso sonoro adeguato.
La mostra, intitolata “Nello Specchio della Meraviglia di Luca Giordano”, rappresenta l’evoluzione dell’esperimento messo in pratica dalla Perla Gianni, scenografa del progetto, tre anni fa, quando la sala ospitò una pellicola fotografica che riproduceva pennellata per pennellata il soffitto.

…E POI LA MAPPATURA CEREBRALE. L’esperienza, stavolta, è arricchita non solo dalla colonna sonora, ma dalle misurazioni post-mostra, con strumentazioni mediche, volte a valutare l’impatto fisico-emotivo dell’opera d’arte. Misurazione del battito cardiaco e del consumo di ossigeno, mappatura cerebrale, ma anche esercizio di scrittura creativa. Per andare a fondo nella sindrome di Stendhal.

INFO. Il costo della mostra è compreso nel biglietto di ingresso a Palazzo Medici Riccardi (e all’accesso di tutte le altre esposizioni).

Ultime notizie