martedì, 21 Settembre 2021
HomeSezioniArte & CulturaDomenica lo scoppio del carro....

Domenica lo scoppio del carro. Ecco il programma

Una tradizione vecchia di nove secoli che come ogni anno si rinnova nel giorno della Pasqua. Il programma completo e i provvedimenti al traffico

-

A Firenze non è Pasqua senza lo Scoppio del Carro, l’antica tradizione popolare fiorentina che si tramanda da oltre nove secoli e che anche quest'anno si rinnova nella domenica della Risurrezione. Il corteo con il Brindellone in partenza da Porta al Prato, l’esibizione dei Bandierai degli Uffizi in piazza della Repubblica, il sorteggio del torneo di San Giovanni del Calcio storico fiorentino e infine lo spettacolo pirotecnico: ecco il programma.

Sabato sera la benedizione

Si comincia sabato 26 marzo alle 20.25, quando una rappresentanza del Corteo della Repubblica fiorentina partirà dal Palagio di Parte Guelfa, proseguendo per via Porta Rossa, Por Santa Maria, via Vacchereccia, piazza della Signoria. Alle 20.45 in piazza della Signoria, il sindaco con il Gonfalone si unirà al corteo per raggiungere la Chiesa dei Santi apostoli e Biagio attraverso via Vacchereccia, via Por Santa Maria, borgo Santi Apostoli, piazza del Limbo. Alle 21 il corteo entrerà nella chiesa dei Santi apostoli per la benedizione e proseguirà poi, con il porta fuoco e il reliquario con le pietre del santo sepolcro, per borgo Santi apostoli, via Por Santa Maria, via Vacchereccia, piazza della Signoria, via Calzaiuoli, piazza del Duomo. Alle 21.30 sul sagrato del Duomo, il corteo si schiererà ai lati del portone centrale dove si congiungerà con la processione che dalla sacrestia arriva sul sagrato. Alle 22 inizierà la veglia e l’accensione del fuoco. Alle 22.30 corteo e gonfalone rientreranno alla propria sede percorrendo via Calzaiuoli.

Corteo storico e scoppio, istruzioni per l'uso

La domenica di Pasqua, il 27 marzo alle 8, il Carro del fuoco accompagnato dal corteo storico della Repubblica fiorentina partirà dal deposito di via il Prato per raggiungere piazza del Duomo percorrendo via il Prato, Borgo Ognissanti, piazza Goldoni, via della Vigna Nuova, via Strozzi, piazza della Repubblica, e via Roma con arrivo in piazza San Giovanni. Alle 8.30 una rappresentanza del corteo partirà dalla piazzetta di Parte Guelfa, proseguendo per via Porta Rossa, Loggia del Mercato Nuovo, via Vacchereccia e piazza della Signoria dove alle 8.45 circa, con il gonfalone, il sindaco e le autorità, si muoverà verso via Vacchereccia, via Por Santa Maria, Borgo Santi Apostoli, piazza Santa Trinita, via Tornabuoni, via Strozzi, piazza della Repubblica, via Roma e piazza San Giovanni con arrivo alle ore 9.40. Alle 10 circa sorteggio per l’abbinamento delle partite del torneo di San Giovanni. Alle 11 lo scoppio del carro.

Al termine della messa, intorno alle ore 12.30, il gonfalone e il porta fuoco con il reliquario con le pietre del santo sepolcro, usciranno dal portone centrale della cattedrale, percorrendo via Calzaiuoli, piazza della Signoria, via Vacchereccia, Borgo Santi Apostoli (Chiesa Santi Apostoli) per la reposizione delle pietre del santo sepolcro. Il rientro del gonfalone in Palazzo Vecchio avverrà con percorso inverso. Il Brindellone sarà accompagnato in via il Prato dalla polizia municipale con percorso inverso.

Come cambia il traffico

Per consentire la manifestazione, sono stati predisposti alcuni provvedimenti di circolazione. Dalle 20 di stasera scatteranno i divieti di sosta con rimozione forzata in piazzale Vittorio Veneto. Da sabato 26 sarà la volta dei divieti di sosta in Borgo Ognissanti (dalle 8 a tratti) e in viale Strozzi (dalle 18); dalle 4 di domenica 27 marzo i divieti di sosta si estenderanno anche a via Il Prato, Borgo Ognissanti, via Roma, piazzale di Porta a Prato, via Garibaldi. Per quanto riguarda le chiusure, sabato sera saranno istituiti i divieti di transito per il corteo in occasione dell’accensione del fuoco: dalle 20.20 sul percorso di andata piazzetta Parte Guelfa, via Pellicceria, via Porta Rossa, piazza del Mercato Nuovo, via Por Santa Maria, via Vacchereccia, piazza della Signoria (con breve sosta), via Vacchereccia, via Por Santa Maria, Borgo Santissimi Apostoli, piazza del Limbo (con breve sosta), Borgo Santissimi Apostoli, via Por Santa Maria, via Vacchereccia, piazza della Signoria, via Calzaiuoli, piazza Duomo. Dalle 21.45 sull’itinerario di ritorno piazza Duomo, via Calzaiuoli, piazza Signoria, via Vacchereccia, via Por Santa Maria, piazza del Mercato Nuovo, via Porta Rossa, via Pellicceria, piazzetta di Parte Guelfa.

Domenica 27 marzo dalle 7.15 per il passaggio del carro con i buoi (per il tempo strettamente necessario) sarà istituito un divieto di transito sul percorso viale dell’Aeronautica, vale degli Olmi, piazzale Jefferson, via del Visarno, via del Fosso Macinante, piazza Vittorio Veneto, viale Fratelli Rosselli, piazzale di Porta a Prato, via Il Prato. Da qui partirà, alle 8.15, il “Carro del Fuoco” con divieti di transito al passaggio lungo l’itinerario tra via Il Prato e piazza del Duomo (Borgo Ognissanti, piazza Goldoni, via della Vigna Nuova, via Strozzi, piazza della Repubblica, via Roma, piazza San Giovanni, piazza del Duomo) sia nel tragitto di andata che in quello di ritorno.

Dalle 8.30 infine prenderà il via il “Corteo della Signoria”: anche in questo caso sono previsti divieti di transito al passaggio sul percorso piazzetta di Parte Guelfa, via Pellicceria, via Porta Rossa, piazza del Mercato Nuovo, via Por Santa Maria, via Vacchereccia, piazza della Signoria, via Vacchereccia, via Por Santa Maria, Borgo Santissimi Apostoli, piazza Santa Trinita, via Tornabuoni, via Strozzi, piazza della Repubblica, via Roma, piazza San Giovanni. Alle 12.30 è previsto il ritorno con stessi divieti su via Calzaiuoli, piazza della Signoria, via Vacchereccia, via Por Santa Maria, Borgo Santissimi Apostoli, piazzetta del Limbo. L’intera manifestazione sarà trasmessa da Italia 7 sul canale 17 del digitale terrestre.

Ultime notizie