sabato, 24 Ottobre 2020
Home Sezioni Arte & Cultura Ella al Site transitoire di...

Ella al Site transitoire di J.P.Philippe

-

Con ELLA si celebra il decimo evento realizzato intorno alla scultura monumentale Site transitoire di Jean-Paul Philippe installata nel 1993 nello splendido scenario delle Crete senesi nel comune di Asciano.
Maurizio Lupinelli, attore storico della compagnia ravennate “Teatro delle Albe”, è l’artista invitato a confrontarsi per quest’anno con gli elementi antropomorfi della scultura, traccia e memoria del corpo. Sedia, sarcofago, finestra e labirinto diventano il cantiere corporale in cui agisce Lupinelli, attore artaudiano, in questo adattamento speciale di Ella di Herbert Achternbusch.
Lupinelli riallestisce questo spettacolo che nel 2001 gli era valso 6 segnalazioni al Premio Ubu come “Miglior attore italiano”.
E’ la voce di una donna che rivive nel racconto del figlio raccontando la propria follia con frasi frantumate, grida d’amore lanciate dall’inferno in cui è costretta a vivere.
L’evento tornerà a celebrarsi – come nei primi spettacoli realizzati al Site transitoire – alla luce del sole, durante il tramonto, quando il sole cala nell’appiombo della finestra monumentale.

ANTEPRIMA ELLA giovedì 16 luglio alle ore 21.00
Siena Loggia dei Nove di Palazzo Pubblico
Proiezione del video dell’evento IX realizzato al Site transitoire
Notte Trasfigurata con Danio Manfredini e Teatro Valdoca
Presentano Alessandra Rey e Jean-Paul Philippe

L’EVENTO E’ REALIZZATO GRAZIE AL CONTRIBUTO DELLA
FONDAZIONE MONTE DEI PASCHI DI SIENA
E DELLA BANCA MONTE DEI PASCHI DI SIENA
Maurizio Lupinelli
attore e regista ha lavorato con Marcello Aliprandi nel film Quando non c’erano ancora i Beatles prodotto da Rai 3. Con Eugenio Sideri realizza La mia casa, da H.Boll, Festival di Santarcangelo 1989. Dal 1990 fa parte del Teatro delle Albe ed è membro di Ravenna Teatro (Centro stabile di promozione e ricerca teatrale) , con cui realizza Incantati, All’inferno, Perindherion, I Polacchi, Sogno di una notte di mezza estate, I Refrattari, Salmagundi, scritti e diretti da Marco Martinelli, spettacoli invitati nei maggiori teatri italiani ed europei. Nel 1991 fonda con Marco Martinelli la non-scuola, esperienza teatrale all’interno delle scuole superiori di Ravenna che coinvolge, ogni anno, oltre 400 giovani e che è divenuta punto di osservazione per molti studiosi ed addetti ai lavori. Dal 1997 inizia a lavorare con ragazzi portatori di handicap, sia fisico che psichico: realizza Woyzech e nel 2000 Hallo Kattrin, da “Madre coraggio” di B.Brecht. Nel 2004 con la realizzazione di Uno Studio per Marat-Sade tratto dal “Marat-Sade” di Peter Weiss prosegue l’esperienza con i disabili. Nel 2007 debutta con il MARAT, un evento teatrale che mette in scena oltre quaranta persone tra attori disabili (del territorio spezzino e della Bassa Val di Cecina) e non, studenti delle scuole superiori e allievi della non-scuola di Ravenna. Nel 2001 con Eugenio Sideri realizza Ella di Achternbusch un lavoro che gli è valso 6 segnalazioni al Premio Ubu come “Miglior attore italiano”.Nel 2006 lascia il Teatro delle Albe per fondare con l’attrice Elisa Pol la compagnia Nerval Teatro che debutta con un progetto dedicato alla scrittura di Antonio Moresco realizzando due monologhi :Fuoco Nero interpretato e diretto da Maurizio Lupinelli e Magnificat  con Elisa Pol per la regia di Maurizio Lupinelli.
alcuni eventi realizzati  e ispirati al Site transitoire :
 
2000 Le Syndrome de Gramsci  di Bernard Noël con Serge Maggiani per la regia di Tordjman 
2001 Sogno sulle Crete di Antonio Tabucchi con Lucia Poli e Renzo Ruggieri alla fisarmonica
2002 Tentazioni  scritto e diretto da Bruno de Franceschi 
2003 Per transiti di venti e d’ombre di Antonio Prete con Stephan Micus
2005  La Pelle della Luna di e con Marco Baliani e Maria Maglietta
2006 Canto Animale – Teatro Valdoca
2007 Tragos Canto alle Crete – Katzenmacher
2008 Notte trasfigurata con Danio Manfredini e Teatro Valdoca
 
Per informazioni:- +39 335 6139748
[email protected]
www.jeanpaulphilippe.eu
 
Come arrivare al Site transitoire:
Da Firenze. Autostrada A 1 uscita Firenze Certosa. Superstrada Firenze Siena. Oltrepassata Siena proseguire in direzione Arezzo. Sulla Siena Bettolle uscire a Taverne d’Arbia. Passare Taverne d’Arbiae il passaggio a livello. Continuare in direzione Asciano per circa due chilometri e sulla sinistra troverete una strada sterrata costeggiata da cipressi con un cartello che indica Leonina, percorretela per circa due chilometri, in cima alla collina c’è la scultura.
Da Roma. Autostrada A 1 uscita Valdichiana. Proseguire in direzione Siena sulla superstrada Siena Bettolle. Uscire Taverne d’ Arbia, passare il paese e il passaggio a livello e proseguire per circa due chilometri in direzione Asciano. sulla sinistra troverete una strada sterrata costeggiata da cipressi con un cartello che indica Leonina, percorretela per circa due chilometri, in cima alla collina c’è la scultura

Ultime notizie

L’Insolita Trattoria Tre Soldi di Firenze: quando il piatto trae in inganno

In via d'Annunzio nasce una trattoria 'insolita' di nome e di fatto: qui i piatti non hanno niente di canonico o ordinario e sono una continua sorpresa per gli occhi e per il palato.

Vaccino antinfluenzale 2020 in Toscana: quando, dove e come farlo

Per chi è a costo zero e quando è l'inizio: quello che c'è da sapere sul vaccino antinfluenzale in Toscana per la stagione 2020-2021, in piena emergenza Covid

Ludopatia: il Covid non ferma il gioco d’azzardo patologico

Aumentano i giocatori d’azzardo patologici e si temono gli effetti della crisi Covid. Una cura c’è, ma bisogna agire subito

AAA cercasi idee per il Fantafondo di via Rocca Tedalda

Il centro Fantafondo di Rovezzano lancia un progetto di aggregazione attraverso lo sport. Dedicato a tutto il quartiere