L’appuntamento per i creativi di tutto il mondo è dunque alla Fortezza da Basso di Firenze da oggi, giovedì 23, a domenica 26 ottobre, per la nuova edizione di una manifestazione che, nel 2007, ha raggiunto quota 350mila visitatori. Un’edizione, quella 2008, che, a partire dalle celebrazioni dedicate al genio di Galileo Galilei (nel quarto centenario delle sue scoperte celesti), vuole riaffermare il proprio impegno all’insegna della più innovativa sperimentazione.

Visioni sul futuro, viaggi nel tempo e nello spazio, scoperte e invenzioni in ogni campo del sapere, saranno gli elementi chiave di un esperimento che, ancora una volta, trasformerà per quattro giorni la Fortezza da Basso in un laboratorio aperto ai progetti e ai linguaggi della contemporaneità. Artisti, scienziati, intellettuali, ma anche giovanissimi e ancora sconosciuti inventori, saranno i protagonisti di un grande evento che raccoglierà in un unico, suggestivo spazio, le migliori idee creative in circolazione: dalla cultura al design, dalla comunicazione ai new media, dalla robotica alle arti performative.

Un programma di appuntamenti di alto profilo culturale e grandi protagonisti. Nella sezione Visioni spazio all’arte del maestro Michelangelo Pistoletto e alle idee rivoluzionarie in materia di design di Jonathan Barnbrook (uno dei più noti progettisti grafici del mondo). L’Asia centrale con le suggestioni dell’antica “via della seta”, e il Brasile, paese ospite d’onore a cui sarà dedicato un intero padiglione, saranno i protagonisti dell’area Viaggi. Un mondo di idee, progetti e proposte assolutamente innovative animerà la sezioni Scoperte che avrà tra i suoi ospiti Margherita Hack e Franco Pacini, mentre, per le Interviste impossibili, Piegiorgio Odifreddi “incontrerà” il grande Galileo Galilei. Alle radio e alla libera informazione sarà dedicato il progetto Freequency, una produzione originale per il Festival della Creatività, che si articolerà in eventi, mostre, incontri e, grazie alla collaborazione della BBC di Londra, offrirà al pubblico del festival fiorentino la possibilità di ascoltare in esclusiva cinque registrazioni di Radio Londra.

La musica sarà la grande protagonista delle notti creative della Fortezza: dalle note classiche dell’Orchestra della Toscana alle sonorità elettroniche del dj Daddy G (Massive Attack), passando attraverso i ritmi caldi e travolgenti di Carlinhos Brown, eclettico percussionista e produttore musicale brasiliano. Attesa per il regista gallese Peter Greenaway con la sua singolare vj performance, accompagnata da un dj set di musica elettronica. Gran finale con il Quartetto Kronos e i loro Sun Rings, suoni ‘spaziali’ per un’ode commissionata direttamente dalla NASA! Infine, l’area kids che quest’anno raddoppia gli spazi e le attività: tanti e divertenti saranno i laboratori e gli spettacoli e due le coloratissime aree di sosta per accogliere e intrattenere i piccoli spettatori. Per informazioni e per tutto il programma della manifestazione contattare il sito www.festivaldellacreativita.it.