I lavori dei maestri del futurismo arrivano a Pisa per la nuova mostra di Palazzo Blu (11 ottobre 2019 – 9 febbraio 2020), da Balla a Boccioni, da Carrà a Severini, da Russolo a Depero.

Il filo rosso che lega tutte le 110 opere, in prestito da importanti istituzioni internazionali e da collezioni private, sono proprio i manifesti futuristi che scandiscono il percorso espositivo. Questo movimento, fin dalla sua nascita nel 1909 con il celebre manifesto firmato da Filippo Tommaso Marinetti e pubblicato sul quotidiano francese Le Figaro, si è imposto sulla scena culturale non solo come una corrente d’avanguardia artistica, ma con l’ambizione di interessare i principali settori della vita moderna: architettura, letteratura, meccanica.

Il futurismo a Pisa, cosa c’è in mostra a Palazzo Blu

Dipinti, progetti architettonici ma anche sculture, come lo “studio di una bottiglia nello spazio” di Umberto Boccini, oggetti d’arte, giocattoli, documenti e le parole in libertà di Marinetti ricreate su un grande pannello. La mostra “Futurismo” di Palazzo Blu di Pisa ha scelto di intraprendere questo viaggio nell’arte selezionando le opere fedeli ai manifesti dell’avanguardia e ai suoi punti teorici.

Uniche due eccezioni il ritratto di Marinetti firmato da Rougena Zatkovà in apertura della mostra (e in chiusura con un’installazione multimediale che permette ai visitatori di proiettare la loro immagine dentro il dipinto, grazie a una videocamera e a un monitor led) e l’opera di Tullio Crali, “Prima che si apra il paracadute”, l’ultimo grande quadro del percorso espositivo. La mostra è anticipata da una sezione con i lavori divisionisti degli artisti, prima della loro adesione al manifesto futurista.

nuova mostra Palazzo Blu Pisa futuristi

Orari e biglietti

L’esposizione è aperta tutti i giorni fino al 9 febbraio 2020, dal lunedì al venerdì con orario 10.00 – 19.00, sabato, domenica e festivi dalle 10.00 alle 20.00. Il biglietto intero per visitare la mostra “Futurismo” di Palazzo Blu a Pisa costa 12 euro, il ridotto 10 euro, i bambini e ragazzi tra i 6 e i 17 anni pagano 6 euro, gli studenti universitari degli atenei convenzionati il giovedì entrano a 5 euro. Per il biglietto ci vogliono invece open 14 euro.

Qui gli altri eventi d’arte e le mostre a Firenze e in Toscana.