martedì, 2 Giugno 2020
Home Sezioni Arte & Cultura Giornate Fai d’autunno 2018: cosa...

Giornate Fai d’autunno 2018: cosa visitare a Firenze in Toscana

29 luoghi poco conosciuti aprono le porte al pubblico per due giorni, grazie ai giovani volontari del Fondo Ambiente italiano per le Giornate Fai d’autunno 2018

-

Giornate Fai d’autunno, è tutto pronto per l’edizione 2018. Anche a Firenze e in Toscana spalancano le porte al pubblico luoghi d’arte, di cultura, di produzione industriale normalmente non visitabili o poco conosciuti al grande pubblico.

Due le date: sabato 13 e domenica 14 ottobre. 3800 volontari del Fondo Ambiente Italiano aprono ai visitatori 660 mete culturali in tutta Italia, una trentina nella nostra regione, due nella città gigliata. L’ingresso è a offerta, con un contributo minimo di 3 euro. Il filo rosso di una serie di percorsi tematici quest’anno è l’acqua, con la valorizzazione di siti produttivi “storici”.

A Firenze, i luoghi aperti

A Firenze domenica è aperto dalle 10 alle 17 il Museo della Misericordia di Firenze: inaugurato nel 2016 questo museo che si affaccia su piazza Duomo conta 14 sale in cui, tramite dipinti, opere e video, viene narrato il lungo rapporto tra la città e i fratelli della Misericordia.

Sempre domenica, sempre 10 alle 17, è possibile visitare anche l’impianto di potabilizzazione dell’Anconella (prenotazioni via mail a firenze@faigiovani.fondoambiente.it) per scoprire la storia dell’acquedotto fiorentino iniziata a fine Ottocento e che oggi vede una struttura all’avanguardia per il trattamento delle acque superficiali.

Giornate Fai d’autunno 2018 in Toscana, tra Prato e Pistoia

Fuori Firenze ce n’è per tutti i gusti, luoghi storici, ma anche visite particolari. A Prato si va alla scoperta dell’antico sistema di canali, tra mulini ed ex manifatture con il percorso “Il Cavalciotto, il Gorone e la Gualchiera di Coiano” (sabato, partenza del tour alle 14.30), a Pescia (Pistoia) sono previste visite al Museo della carta per un viaggio indietro nel tempo di sei secoli (sabato pomeriggio e domenica, solo per gli iscritti al Fai).

A Pistoia si entra nello storico Palazzo Rossi Cassigoli (domenica) ricco di stanze affrescate, in Palazzo Puccini (sabato per gli iscritti Fai, domenica per tutti), in Palazzo Brunozzi e nel Teatrino Gatteschi (sabato pomeriggio); ad Arezzo nel Museo nazionale d’arte medievale e moderna dentro Palazzo Bruni Ciocchi (sabato sera), a Lucca nella chiesa di Santa Caterina, nel centro della città (sabato pomeriggio e domenica).

Fanale Livorno - lista luoghi giornate fai autunno 2018 toscana firenze pisa livorno siena pistoia prato

Foto: Fondo ambiente italiano

La darsena di Pisa e i tabernacoli di Siena

E ancora a Pisa sabato e domenica si conoscono da vicino la darsena pisana e il canale dei navicelli, una zona oggi al centro dello sviluppo della comunicazione marittima, ma che fonda le sue radici nella Pisa del governo mediceo, mentre a Livorno è possibile salire sul fanale Maggiore, il faro di 52 metri d’altezza che domina l’imbocco sud del porto labronico (aperto sabato dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 17; domenica con dalle 10 alle 17) oppure entrare negli ex cantieri navali Fratelli Orlando, nati nel diciannovesimo secolo lì dove un tempo sorgeva l’antico lazzaretto di San Rocco.

A Siena infine i giovani del Fai permettono di scoprire i 9 luoghi che si trovano lungo le vie del centro, tra tabernacoli e affreschi: dal tabernacolo di Costa dell’Incrociata alla statua lignea di Santa Caterina.

Sul sito ufficiale la lista dei luoghi aperti per le Giornata Fai d'autunno 2018 a Firenze e in Toscana.

Ultime notizie

La Fiorentina riparte il 22 giugno

Dodici giornate da giocare tutte in orario serale

Viaggi all’estero, in quali paesi possono andare gli italiani

I paesi in cui si può andare e quelli che ancora non vogliono gli italiani: dal 3 giugno via libera ai viaggi all'estero nei paesi Schengen

Cinema all’aperto 2020: a Firenze le arene estive pronte a ripartire

Posti distanziati, ma sotto le stelle. Il grande schermo si sta per riaccendere, seguendo le linee guida anti-Covid. Ecco i primi cinema che hanno annunciato la riapertura

Coronavirus, la mappa e l’andamento del contagio in Toscana

Tutto quello che c'è da sapere sull'andamento dei casi di Covid-19 nella nostra regione: la mappa, i nuovi contagi, i dati per provincia pubblicati nel nuovo bollettino della Regione