sabato, 28 Novembre 2020
Home Sezioni Arte & Cultura I Negrita in concerto a...

I Negrita in concerto a Firenze

I Negrita saranno l’8 luglio 2019 alla Cavea del Teatro del Maggio Musicale Fiorentino con il loro tour celebrativo per i 25 anni di carriera

-

Venticinque anni di carriera e un lungo tour per festeggiare che farà tappa anche a Firenze: i Negrita saranno infatti in concerto l’8 luglio 2019 alla Cavea del Teatro del Maggio Musicale Fiorentino.

Negrita in concerto a Firenze

Reduce dal Festival di Sanremo, la band aretina partirà a maggio per la prima tranche del tour celebrativo dei 25 anni di carriera. Undici date nei teatri per poi mettersi a preparare l’appendice estiva del tour che porterà invece i Negrita nelle arene all’aperto, compreso quella del Teatro del Maggio a Firenze. Al momento sono dieci le date annunciate, ma altre ne seguiranno.

“Non sappiamo bene perché, ma più diventiamo grandi e meno abbiamo voglia di stare a casa”, dicono i Negrita. “Vogliamo festeggiare tutto l’anno insieme a voi, quindi mettete in valigia abiti adatti a tutte le stagioni. Per l’autunno vogliamo tenervi ancora un po’ sulle spine, ma fidatevi: sarà un party senza fine!”.

Negrita a Firenze, biglietti e prevendite

I biglietti per la data di Firenze saranno in vendita su Ticketone.it a partire dalle ore 10 di martedì 5 marzo.

Ultime notizie

La Fiorentina sfida la capolista Milan: le probabili formazioni

Prandelli cerca la prima vittoria in campionato. Tornano Ribéry e Callejón: le probabili formazioni di Milan - Fiorentina

Decreto ristori quater: quando esce il testo in Gazzetta Ufficiale (pdf)

In arrivo il quarto provvedimento con i ristori per le attività danneggiate dal Covid: il testo del decreto sarà pubblicato in Gazzetta Ufficiale nel giro di pochi giorni

Quanti contagiati oggi in Italia: salgono i guariti, restano altissimi i decessi

I dati del 27 novembre sui nuovi casi di coronavirus: quanti contagiati da Covid-19 ci sono oggi in Italia?

“Il guardiano dei coccodrilli” di Katrine Engberg, la recensione

Un libro dallo stile frizzante ed ironico che ci farà calare nelle atmosfere di Copenaghen sin dalle prime pagine e i cui personaggi, alla fine, ci mancheranno