mercoledì, 28 Settembre 2022
HomeSezioniArte & CulturaLe vacanze in Italia? Secondo...

Le vacanze in Italia? Secondo gli inglesi fanno ingrassare

La cucina del Bel Paese, prima fra tutte quella toscana, attenterebbe alla linea dei sudditi di Sua Maestà. Nel mirino britannico anche le maxi-porzioni made in Usa. Ecco la classifica completa delle tavole più ''pericolose''.

-

Pubblicità

Che nel nostro Paese si mangiasse bene, e tanto, non è certo una novità. Ma, secondo una recente ricerca britannica, l’amata cucina italiana, apprezzata durante le vacanze, farebbe poi tornare i sudditi di Sua Maestà a casa “pentiti” e più rotondetti.

TAVOLE (AT)TENTATRICI. Tortellini, pizze, dolci e specialità regionali irresistibili (prime fra tutte quelle toscane) regalano a sei turisti inglesi su dieci 3,1 chili in più. La colpa? La metà degli intervistati avrebbe accusato l’abbondanza delle porzioni, più grandi di quelle consumate in casa propria, e l’assenza di attività fisica. Per molti altri i nuovi rotolini acquisiti sarebbero da imputare all’alcol e ai nostri buffet “luculliani”.

Pubblicità

LA CLASSIFICA. Eppure, tutto sommato, le nostre tavole non sono le più pericolose per la linea, anzi. Nella classifica stilata dai ricercatori inglesi l’Italia si piazza soltanto al quarto posto. Peggio di noi, gli Stati Uniti (che procurano ben 3,6 chili in più ai “cugini” isolani), i Caraibi (3,35 chili) e la Francia (3,31 chili).

E allora, forse, alle buone forchette di casa nostra, angosciate dalla bilancia, non resta che programmare un viaggio nella terra di Sua Maestà.

Pubblicità

Ultime notizie