venerdì, 3 Dicembre 2021
HomeSezioniArte & CulturaLo studio romano di Gadda....

Lo studio romano di Gadda. Ricostruito in via Maggio

Lo studio di Carlo Emilio Gadda donato dal suo erede e riscostuito all'interno dell'archivio Bonsanti, sarà protagonista, insieme alla nuova edizione dei racconti Accoppimenti giudiziosi, di un appuntamento al Gabinetto Vieusseux.

-

Sarà presentata giovedì 26 gennaio, alle ore 17, nella Sala Ferri del Gabinetto Vieusseux in Palazzo Strozzi, la nuova edizione del volume di racconti di Carlo Emilio Gadda Accoppiamenti giudiziosi, curata da Paola Italia e da Giorgio Pinotti e pubblicata da Adelphi, presentata per l’occasione da Sandra Bonsanti, Piero Gelli e Giuseppe Nava.

LA PRESENTAZIONE E LO STUDIO RICOSTRUITO. Saranno presenti i curatori del volume a raccontare la nuova edizione e lo faranno insieme ad Arnaldo Liberati, erede del grande scrittore, che ha recentemente donato al Gabinetto Vieusseux i mobili che costituivano lo studio di Gadda nella sua residenza di Roma. Lo studio è stato ricostruito presso l’Archivio Contemporaneo ‘A. Bonsanti’ (via Maggio 42), e sarà possibile visitarlo su appuntamento (tel. 055.290131).

DOCUMENTI E DISCHI. Insieme ai mobili, fanno parte del lascito anche alcuni inserti di documenti personali o amministrativi, nonché una ventina di dischi appartenuti al “gran lombardo”: le sinfonie di Beethoven, i madrigali di Monteverdi, Palestrina, molto Rossini, ma anche un’antologia di canzoni di Claudio Villa.

Ultime notizie