La mostra sarà a Palazzo Strozzi dal 13 marzo al 30 agosto e si colloca nell’ambito di un pacchetto di iniziative per l’anno di Galileo. Si celebra infatti il quarto centenario delle scoperte astronomiche compiute dallo scienziato grazie al telescopio e la mostra fiorentina intende proprio illustrare come l’universo sia stato concepito e rappresentato nel corso dei secoli.

“Da Galileo 2009 ci aspettiamo, per l’intera Toscana, un grande ritorno in termini di stimolo culturale e di sostegno all’economia reale – ha commentato l’assessore regionale alla Cultura e al Turismo, Paolo Cocchi -: aspetti che sarebbe ingiusto considerare alternativi o contraddittori perché fanno parte di una comune attenzione allo sviluppo della comunità, toscana e non solo”.