martedì, 20 Ottobre 2020
Home Sezioni Arte & Cultura Perché vedere la mostra di...

Perché vedere la mostra di Massimo Sestini al Forte Belvedere

Una Toscana ritratta da 2000 piedi di altezza: sulla "terrazza panoramica" di Firenze la mostra del fotoreporter Massimo Sestini per gettare uno sguardo inedito sulla nostra regione

-

È stato il primo a fotografare Lady D in bikini. L’unico ad avere una foto zenitale della Costa Concordia “spiaggiata” all’Isola del Giglio. Ha vinto il World Press Photo, il premio Oscar per la fotografia, grazie al suo celebre scatto a un barcone alla deriva carico di 500 migranti, immortalato dall’alto, a bordo di un elicottero che volava a bassa quota. Massimo Sestini, fotoreporter pratese, è certamente uno dei più grandi fotogiornalisti italiani: fino al 31 ottobre, gli spalti del Forte Belvedere di Firenze ospitano una selezione dei suoi scatti dedicati alla Toscana in  una mostra intitolata “Bellezza oltre il limite”.

L’evento è curato da Sergio Risaliti, promosso dalla Regione Toscana e dal Comune di Firenze, e realizzato da Fondazione Sistema Toscana, Toscana Promozione Turistica e Mus.e.

La mostra del fotografo Sestini al Forte Belvedere

Le foto presentano una Toscana ritratta da una prospettiva nuova: gli scatti sono stati infatti realizzati a 2000 piedi di altezza, ma con obiettivi che hanno consentito di avvicinarsi così tanto alla scena fotografata da inquadrarla in modo assolutamente originale e nuovo. Il risultato travalica la fotografia e si trasforma in opera d’arte offrendo al visitatore un punto di vista spettacolare e inedito degli scenari più simbolici della terra dei Medici.

Da Firenze alle spiagge bianche di Vada, dalla Maremma alla Val d’Orcia, da Siena a Pisa, si avrà la sensazione di assistere ad uno spettacolo che mai si era manifestato davanti agli occhi prima d’ora.

Mostra Massimo Sestini Forte Belvedere Firenze

Sulla “terrazza di Firenze” si può vedere tutta la Toscana

Le foto di  Sestini sono vere e proprie installazioni, grandi ognuna cinque metri per tre e inserite come finestre nel paesaggio e sullo skyline di Firenze. Con le sue immagini monumentalizzate, il fotografo non  presenta le classiche cartoline delle bellezze regionali, ma, sulla scia dell’aeropittura dei Futuristi, si alza in cielo per inventare con i mezzi della fotografia e gesti performativi estremi, una nozione inedita e straordinaria della fotografia di paesaggio.

A quanti raggiungeranno il Forte, occupato dalle venti opere di Sestini, sembrerà di essere su una grande astronave ad altissima quota sulla Toscana. Venti paesaggi inediti, perché decisamente non sono mai stati fotografati dalla posizione e nel modo in cui lo ha fatto lui. Ad alta quota e a perpendicolo rispetto al piano terrestre, per guardare la Toscana e potersi stupire ancora una volta della sua bellezza. La sindrome di Stendhal è assicurata.

Massimo Sestini al Forte Belvedere di Firenze

Bellezza oltre il limite
Dal 16 settembre al 31 ottobre 2020
Orari: dal martedì alla domenica dalle 15.00 alle 20.00 (ultimo ingresso ore 19.00)
Ingresso gratis

 

Ultime notizie

La nuova giunta regionale toscana: gli assessori di Giani, i nomi

Il neo governatore Eugenio Giani annuncia gran parte della sua squadra: l'ottavo nome per la giunta arriverà tra pochi giorni. Eletto anche il presidente del Consiglio regionale

Smart working, pubblica amministrazione e privati: fino a quando? Le regole

La legge rilancio, lo stato di emergenza e i nuovi decreti del governo: il punto sulla proroga del lavoro agile per il pubblico impiego e le regole per i dipendenti del settore privato

Eredità delle donne 2020: l’evento di Serena Dandini alla Manifattura Tabacchi

Dal 23 al 25 ottobre torna in città la manifestazione che racconta il mondo attraverso gli occhi delle donne

Come fare il tampone in Toscana e come si prenota online

Prenotazioni e referti anche via web, in arrivo i test rapidi per i ragazzi delle scuole: le novità in Toscana