Gratis, per un’intera giornata dedicata al contemporaneo. Il Museo del Novecento di Firenze sabato 13 ottobre 2018 offre alla città e ai turisti 11 ore di attività e appuntamenti. L’iniziativa, intitolata “Twelve Contemporary Hours”, vede coinvolte oltre un migliaio di realtà museali in tutta Italia.

Per l’occasione il museo che si affaccia su piazza Santa Maria Novella allunga il suo orario di apertura, spalancando i battenti dalle 11 del mattino fino alle 23, con ingresso libero, per far conoscere la collezione permanente, la mostra monografica “Solo. Piero Manzoni”, Il Tavolo dell'architetto dedicato a Benedetta Tagliabue e il progetto “The Wall. Altri spazi”, curato dall’artista Robert Pettena. 

Non solo. Durante tutta la giornata sarà possibile partecipare a visite guidate, incontri, reading e performance offerte gratuitamente ai visitatori, grandi e piccoli.

I laboratori per bambini

La mattina sono in programma laboratori dedicati ai più piccini organizzati da MUS.E. Alle 11.00 si inizia con “Sculture viventi” (6-10 anni), che propone attività per scoprire la mostra “SOLO. Piero Manzoni” e per elaborare il lavoro dell’artista con i suoi materiali e le sue tecniche.

Alle 12.30 Time Machine (8-12 anni), un “viaggio nel tempo” che parte dal mondo di oggi per arrivare ai primi anni del Novecento indagando linguaggi, tecniche e principi delle arti.

Museo Novecento gratis - gionata del contemporaneo Twelve Contemporary Hours

Il direttore del Museo Novecento Sergio Risaliti

Museo Novecento gratis, con visite guidate speciali

Nel pomeriggio è prevista una visita condotta da una guida d’eccezione: dalle ore 15 il direttore artistico del Museo Novecento Sergio Risaliti condurrà i visitatori alla scoperta della collezione Alberto Della Ragione. Alle ore 16 le sale del museo, tra primo e secondo piano, saranno animate dai giovani allievi del laboratorio teatrale La Stanza dell’Attore diretto da Giovanni Micoli alle prese con “Le parole degli artisti”, un reading corale con cui saranno proposti al pubblico testi di artisti, tra pensieri, lettere e poesie.

Alle 19.00 sarà la volta di “Apologia della creatività”, lavoro sonoro/olfattivo che vuol dare voce all’operosa creatività di artisti ed artigiani fiorentini, attraverso alcuni momenti musicati e danzati ideati da Marina Calamai, mentre alle ore 12.00 sarà presentato il video “Sentences” nella Sala cinema e conferenze del museo, opera collettiva realizzata da giovani artisti dell’Accademia di Belle Arti di Firenze.

La visita guidate e le attività per bambini sono su prenotazione: [email protected], tel. 055 2768224, 055 2768558