venerdì, 26 Febbraio 2021
Home Sezioni Arte & Cultura Palazzo Medici aperto per ferie

Palazzo Medici aperto per ferie

Natale al museo: Palazzo Medici Riccardi rimarrà sempre aperto durante le feste, con cinque mostre all'attivo. E la Galleria dei Medici diventa un campo da battaglia.

-

Natale al museo: Palazzo Medici Riccardi rimarrà sempre aperto durante le feste, con cinque mostre all’attivo. E la Galleria dei Medici diventa un campo da battaglia.

ADDIO MIA BELLA ADDIO. La Galleria dei Medici si trasforma in campo di battaglia. Gli eserciti che fecero la storia dell’Italia ‘assediano’ lo spazio espositivo di Palazzo Medici, fino al 21 gennaio 2011, con l’iniziativa “Addio mia bella addio”. Per celebrare il 150° anniversario dell’Unità d’Italia, la Provincia di Firenze e l’associazione Cantiere della Memoria promuovono l’esposizione di 5 plastici, animati da migliaia di figurini, che ricostruiscono le battaglie dalla prima guerra di indipendenza alla spedizione dei Mille. A corredo dei plastici ci sono pannelli esplicativi e vetrine con soldatini di varie dimensioni, diorami per visualizzare in maggior dettaglio gli eserciti dell’Italia preunitaria e quelli che presero parte ai fatti d’arme considerati. La mostra sarà chiusa il 25 e 26 dicembre ed il primo gennaio 2011. Ingresso libero.

FUGA DALLA CAPPONCINA. “1910. fuga dalla Capponcina. D’Annunzio tra Firenze e Francia”. Percorsi d’arte e vita di personaggi d’eccezione nella cultura fiorentina del primo ‘900. D’Annunzio – Duse – Duncan – Craig, inaugurata lo scorso giovedì 16 dicembre 2010, in Palazzo Medici Riccardi, via Cavour, 1 dal Presidente della Provincia Andrea Barducci e dall’assessore alla cultura Carla Fracci. L’esposizione resterà aperta fino al 13 febbraio 2011 con orario 9.30-18, chiusa il mercoledì.

IL SIGILLO DI ADRIANO. Una scultura realizzata in marmo statuario di Carrara e bronzo pulimentato, realizzata da Antonio Lo Pinto. La scultura ha le forme di un grande anello di foggia Chevalier di bronzo lucidato recante incastonata alla maniera di un cammeo l’effige scolpita in forte rilievo di Antinoo, il giovinetto amato dal grande Imperatore Adriano che divenne a ragione simbolo dell’impegno della Politica e del Governo nella valorizzazione dell’Arte e della Cultura nella società. Una scultura questa che ricorda una storia lontana, dove la cultura e l’arte occupavano uno spazio centrale nella rappresentazione della civiltà dell’uomo. La scultura fa parte di un progetto che consiste nel riassumere i momenti più significativi della storia della scultura italiana attraverso rivisitazioni (ricordiamo il precedente “L’Anello di Canova” del 2008 presentato al National Arts Club di New York) che suggerisce un ritorno alle origini della scultura con un occhio critico e disincantato. Significativa la scelta di Lo Pinto di scolpire, quasi a tutto tondo, l’effige di Antinoo, opera romana che ha reso eterno e assunto ad ideale il concetto di bellezza nell’arte.

L’ARTE DI FIESOLE. Le opere degli artisti fiesolani in mostra a Firenze. Inaugurata mercoledì 22 dicembre, alla Galleria “Via Larga” (via Cavour, 7/r – Firenze) la mostra “I colori di Fiesole” vede raccolte le opere realizzata dagli artisti fiesolani. L’esposizione, realizzata dall’assessorato alla Cultura del Comune di Fiesole in collaborazione con la Provincia di Firenze, rimarrà aperta fino al 9 gennaio con il seguente orario: dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13, il lunedì e giovedì anche dalle 15 alle 17.

BLACK LIGHT. Tre opere fotografiche in bianco e nero firmate da Carlo Fei per la mostra “Black Light”. Immagini d’arte contemporanea allestite nella Cappella dei Magi, nel Museo dei Marmi e nella stanza del Presidente della Repubblica, in programma fino al prossimo 15 gennaio.

INFO. Gli orari rimangono gli stessi di sempre (ore 9-19, chiusura settimanale il mercoledì), tranne che per il primo gennaio, quando l’apertura del Palazzo sarà posticipata alle ore 10.30. L’ingresso è di 7 Euro (prezzo intero) e di 4 Euro per gli studenti (scuole superiori ed università), gruppi di almeno 15 persone, militari, bambini tra i 6 ed i 12 anni, persone oltre i 65 anni, soci ACI, CTS, Touring Club, ICOM. I biglietti consentono l’accesso a tutte le mostre presenti all’interno del Palazzo.

Ultime notizie

Quando riapriranno le palestre nel 2021: il nuovo Dpcm e la riapertura

Il protocollo di sicurezza da seguire quando riapriranno le palestre è pronto, ma anche con il nuovo Dpcm di marzo non ci sarà la riapertura in zona gialla e arancione. A rischio l'ipotesi sulle lezioni individuali

Il colore della Toscana la prossima settimana: zona arancione o rossa?

Osservate speciali Pistoia e Siena. Il colore della Toscana prossima settimana sembra probabile che resti lo stesso, ma per metà marzo si riaffaccia il rischio di passare da zona arancione a rossa

Dati, Covid in Toscana: oggi più di 1.300 contagi. Bollettino del 25 febbraio

La soglia psicologica degli oltre 1.000 contagi giornalieri non veniva superata ormai da due mesi e mezzo. Sopra quota 1.000 anche in ricoveri. Ecco i dati del bollettino Covid della Regione Toscana aggiornato a oggi (25 febbraio)

In quanti in macchina: zona gialla, arancione e rossa, quante persone in auto

Si può stare in tre in auto, se ci si trova in zona gialla, arancione e rossa? E in quanti si può viaggiare in macchina se si fa parte dello stesso nucleo familiare? Le regole del Dpcm anti-Covid e del decreto legge Covid del governo Draghi