mercoledì, 27 Maggio 2020
Home Sezioni Arte & Cultura Storia naturale, visite notturne

Storia naturale, visite notturne

Museo di Storia Naturale, ingressi e visite guidate gratuite serali a Paleontologia e alla Specola. Gli appuntamenti sono in programma giovedì 12 e venerdì 13 giugno, dalle 20,30 alle 23,30.

-

Doppio appuntamento serale al Museo di Storia Naturale dell’Università di Firenze per il fine settimana. Giovedì 12 giugno dalle 20,30 alle 23,30 ingresso e visite guidate gratuite ogni mezz’ora alla collezione paleontologica del museo e osservazione di fossili con lenti di ingrandimento e microscopi (sezione di Geologia e Paleontologia, in via La Pira 4).

Venerdì 13 giugno, sempre dalle 20,30 alle 23,30, alla sezione di Zoologia “la Specola” (via Romana, 17) ingresso e visite guidate alla collezione zoologica del Museo con osservazione di reperti al microscopio. Le visite non necessitano di prenotazione; per maggiori informazioni telefonare allo 055-2346760.

Le due iniziative sono organizzate per festeggiare i dieci anni di attività dell’associazione culturale Tethys, che gestisce i servizi didattico-divulgativi del Museo di Storia Naturale e fornisce anche un supporto a OpenLab, il servizio della facoltà di Scienze matematiche, fisiche e naturali promotore di attività di divulgazione e diffusione della cultura scientifica.

Ultime notizie

Il piano Rinasce Firenze per riportare i residenti in centro

Divieto ai bus turistici, censimento delle false residenze, controllo degli accessi: cosa prevede il piano Rinasce Firenze

3 musei civici di Firenze aperti dopo il lockdown

Palazzo Vecchio, Museo Bardini e Museo Novecento spalancano di nuovo le porte ma con orari ridotti e regole anti-Covid, come la prenotazione obbligatoria online

Tramvia, Firenze studia come portarla fino al Duomo (o quasi)

Il sindaco Nardella annuncia: i tecnici stanno elaborando un progetto per far arrivare Sirio vicino a Santa Maria del Fiore

Nardella: “La prima tappa del Tour de France sull’Appennino” tra Firenze e Bologna

"Ho chiesto al presidente Bonaccini di organizzare la prima tappa del Tour de France sull'Appennino": ecco la proposta del sindaco Nardella