La cerimonia di inaugurazione dell’affresco avrà luogo venerdì 28 marzo alle ore 9,30 presso la Scuola di Guerra Aerea, alla presenza del sindaco Leonardo Domenici e di Cristina Acidini, soprintendente al polo museale fiorentino. Saranno loro due a scoprire ufficialmente l’opera, situata proprio di fronte all’affresco di Pietro Annigoni Il Pegaso nel cielo di Firenze” realizzato nel 1988 per il cinquantenario della struttura. A vent’anni da allora, adesso l’onore e l’onere di cimentarsi con il celebre cavallo alato simbolo dell’Aeronautica è toccato alla fiorentina Elisabetta Rogai, una delle pittrici più quotate a livello nazionale.
Intitolata Luce, aria e cielo (olio su legno marino trattato con cementite e sabbia, 375×175) nell’nsieme l’opera vuole richiamare i 70 anni della presenza della Scuola di Guerra Aerea a Firenze, recuperando elementi simbolici come il volo e gli aerei. In primo piano, a tutto campo, è riportata una figura di donna alata con sguardo fiero e deciso, stringente in mano una corona di alloro.Sulla destra, in uno scenario notturno, le sette stelle della costellazione di Pegaso sovrastano l’sservatorio di Arcetri. In alto, invece, all’interno di un contesto classico attualizzato da una tecnica pittorica moderna, sette aerei muovono nel cielo di Firenze, rappresentando ognuno un decennio di storia aeronautica e l’epoca a cui appartiene: dal biplano CR42 al G91 (primo veicolo a getto dell’industria aeronautica italiana del dopoguerra) fino allo Starfighter, al Macchi339 (il velivolo delle Frecce Tricolori) e al Tornado (il primo a essere impegnato in missioni di pace all’stero), la carrellata si conclude con l’Eurofighter, ultimo dei velivoli supersonici entrati in linea.
In basso la città vista da piazzale Michelangelo, il luogo dove Aeronautica militare e gli uomini dell’Istituto di scienze militari aeronautiche il 31 marzo celebrano ‘l’ 85° anniversario della fondazione della Forza armata e il 70° della presenza a Firenze.
Oltre alla cerimonia di venerdì 28 marzo, del resto, un’altra opera di Elisabetta Rogai celebrerà l’85° anniversario dell’Aeronautica. Un suo quadro una sorta di sintesi del dipinto che verrà inaugurato venerdì sarà donato al presidente della Repubblica Giorgio Napolitano nel corso della visita ufficiale che il Capo dello Stato compirà a Firenze lunedì 31 marzo, al piazzale Michelangelo.