lunedì, 10 Maggio 2021
HomeSezioniArte & CulturaUna mostra "ecologica"

Una mostra “ecologica”

Rifiuti, plastiche, carte, lattine e, insieme, fiori, foglie e rami. Oggetti artificiali e oggetti naturali per una pittura che diventa anche riflessione, impegno, denuncia. Sono queste le opere di Sergio Borella, artista milanese ma toscano d'adozione, che esporrà dal 5 al 14 settembre a Palazzo Panciatichi.

-

La mostra, “Il segno della natura”, sarà inaugurata venerdì 5 settembre alle 17, con gli interventi della consigliera regionale Bruna Giovannini, segretario questore dell’ufficio di presidenza, e del critico d’arte Michele Loffredo. Le opere si potranno vedere dal lunedì al venerdì dalle 14 alle 17 in Anticamera Affreschi (secondo piano).

Sergio Borella, nato nel 1939, frequenta l’Accademia di Brera sotto la guida di Lucio Fontana dal 1957 al 1960, e inizia a lavorare come illustratore, trasferendosi prima a Firenze e poi a Londra. Torna nel capoluogo toscano nel 1967 e comincia a sperimentare la “sua” pittura, ritrovando nel contrasto fra la natura incontaminata e l’inquinamento che avanza il soggetto principale delle sue riflessioni. Da oltre vent’anni vive a Monte San Savino.

Ultime notizie