venerdì, 18 Settembre 2020
Home Sezioni Arte & Cultura Una mostra "ecologica"

Una mostra “ecologica”

Rifiuti, plastiche, carte, lattine e, insieme, fiori, foglie e rami. Oggetti artificiali e oggetti naturali per una pittura che diventa anche riflessione, impegno, denuncia. Sono queste le opere di Sergio Borella, artista milanese ma toscano d'adozione, che esporrà dal 5 al 14 settembre a Palazzo Panciatichi.

-

La mostra, “Il segno della natura”, sarà inaugurata venerdì 5 settembre alle 17, con gli interventi della consigliera regionale Bruna Giovannini, segretario questore dell’ufficio di presidenza, e del critico d’arte Michele Loffredo. Le opere si potranno vedere dal lunedì al venerdì dalle 14 alle 17 in Anticamera Affreschi (secondo piano).

Sergio Borella, nato nel 1939, frequenta l’Accademia di Brera sotto la guida di Lucio Fontana dal 1957 al 1960, e inizia a lavorare come illustratore, trasferendosi prima a Firenze e poi a Londra. Torna nel capoluogo toscano nel 1967 e comincia a sperimentare la “sua” pittura, ritrovando nel contrasto fra la natura incontaminata e l’inquinamento che avanza il soggetto principale delle sue riflessioni. Da oltre vent’anni vive a Monte San Savino.

Notizia precedenteGli inni aprono il Consiglio
Notizia successivaI toscani tornano a scuola

Ultime notizie

La Rondine di Puccini al Teatro del Maggio musicale fiorentino

Molte accortezze anti-Covid, ma ancora tanta voglia di fare spettacolo. Al Maggio torna un titolo riscoperto del repertorio pucciniano

Il concerto dei Bowland a Villa Bardini (in streaming)

Un'esibizione speciale che sarà trasmessa sui social. Lattexplus lancia un nuovo progetto che lega insieme musica e location esclusive

Tessera elettorale smarrita o piena: cosa fare per ritiro, cambio o rinnovo

Persa, danneggiata o rubata: la procedura da seguire per richiedere il documento essenziale al momento del voto