venerdì, 25 Settembre 2020
Home Sezioni Arte & Cultura Viaggi nella Firenze del passato

Viaggi nella Firenze del passato

presentati i percosi educativi "Viaggi nel tempo in Firenze. A scuola, nel museo in città"

-

Alla scoperta della Firenze in epoca romana o dei simboli del potere mediceo. Ma anche la possibilità di viaggiare virtualmente a Firenze in età medievale, con l’opportunità di chattare con un mercante romano, oppure con un priore della arti o, addirittura, con Cosimo I de’ Medici. Sono i nuovi percorsi educativi, dal titolo “Viaggi nel tempo in Firenze. A scuola, nel museo in città”, che fanno parte delle Chiavi della Città, e che verranno presentate domenica 21 settembre, a partire dalle 10, al Museo dei Ragazzi in Palazzo Vecchio in occasione della “Festa di inizio anno scolastico”.

Durante l’incontro l’assessore alla pubblica istruzione Daniela Lastri presenterà i siti web educativi museoragazzifirenze.it, palazzovecchio-museoragazzi.it e i percorsi educativi dedicati ai viaggi virtuali nella città di Firenze, realizzati in collaborazione con il Portale Ragazzi (portaleragazzi.it) dell’Ente Cassa di Risparmio di Firenze e Portale Storia di Firenze dell’Università degli Studi di Firenze.

“Queste nuove offerte educative – ha spiegato l’assessore alla pubblica istruzione Daniela Lastri – nascono in particolare per dare attuazione ad alcune esigenze della scuola per aiutare i bambini e i ragazzi a conoscere e a conservare anche, attraverso uno strumento multimediale, le loro radici culturali per essere cittadini a pieno titolo della nostra città e del nostro paese. Questa nuova sfida, di accompagnare i giovani alla conoscenza della nostra storia e della nostra cultura, nasce da un progetto congiunto – ha proseguito l’assessore Lastri – con il Portale Ragazzi dell’Ente cassa di Risparmio d Firenze, che condivide e promuove lo stesso obiettivo di accrescere ogni giorno il senso civico dei giovani, e con il Portale per la Storia di Firenze, promosso dall’Università degli Studi di Firenze”.

I percorsi educativi dei “Viaggi in Firenze” offrono l’opportunità agli alunni delle scuole primarie e secondarie di primo grado, di conoscere la città in modo virtuale, in tre momenti ben precisi della storia: l’età romana, quella medievale e, infine, quella di Cosimo de’Medici.

Il primo percorso dedicato alla Florentia romana inizierà con una lezione, dove saranno illustrate le ragioni e i caratteri della nascita della città romana di Florentia, in un contesto più ampio della storia dell’impero romano. Particolare attenzione sarà dedicata agli aspetti relativi all’impianto urbanistico della città e ai reperti ritrovati dagli scavi archeologici. Infine, sul portale ragazzi gli alunni potranno dialogare con la storia, ovvero chattare con il mercante Geganio Macerino per confrontarsi sulla vita di allora e di oggi.

Per quanto riguarda la Firenze dell’epoca delle arti e dei mestieri, si svolgeranno delle lezioni di storia ma verranno organizzati anche dei laboratori nel Museo di Palazzo Vecchio e, per finire, gli alunni potranno dialogare on line con Vanni di Bandino Baroncelli, un rappresentante dell’Arte della Lana, la più importante corporazione del XIV secolo che contava il maggior numero di lavoratori, circa un terzo della popolazione fiorentina.

La città granducale è il terzo percorso educativo rivolto agli alunni delle scuole fiorentine. L’attività laboratoriale si aprirà con una visita ai Quartieri monumentali, dove vengono individuate e commentate le opere d’arte che rimandano alla politica di Cosimo I de’Medici, e sarà seguita da un incontro con il Duca: i ragazzi a questo punto verranno coinvolti in un gioco di ruolo che, nelle vesti di consiglieri, dovranno prendere decisioni con Cosimo, sul fronte diplomatico e militare, nonché nelle strategie di legittimazione del suo ancora fragile potere. In un secondo momento subentra il mondo virtuale: la possibilità di chattare con Cosimo I de’ Medici sulle decisioni da intraprendere per coronare il suo sogno di unificare la Toscana sotto il suo dominio.

I tre percorsi educativi hanno come obiettivo comune la conoscenza di queste epoche remote, per avere una maggiore consapevolezza del nostro mondo attuale, in modo da acquisire una maggiore coscienza civica quotidiana.

Domenica 21 settembre l’ingresso ai percorsi educativi è gratuito e sono invitati i bambini, i ragazzi, gli insegnanti e le famiglie. Per prenotare basta chiamare lo 055/2768224 – 2768558, tutti i giorni, dalle 10 alle 17.

 
PROGRAMMA:

mattina

ore 10

Ercole raccontato dalla civetta di Atene.

Per la scuola d’infanzia:Vita quotidiana da Principe: incontro con Francesco de’ Medici

Per il primo ciclo della scuola primaria:Alla scoperta dei simboli del potere mediceo in città.

Per il secondo ciclo della scuola primaria e per la scuola secondaria di primo grado: Alla scoperta di Florentia romana

Per il secondo ciclo della scuola primaria e per la scuola secondaria di primo grado:Dipinti come un teatro: linguaggio dei gesti, mimica e posture

ore 11.30

Daniela Lastri, Assessore alla Pubblica Istruzione del Comune di Firenze, presenta i siti educativi museoragazzifirenze.it; palazzovecchio-museoragazzi.it e i percorsi educativi Viaggi nel tempo in Firenze.

dalle ore 15.30 alle 18.00

E’ a disposizione dei docenti uno sportello informativo sulle novità proposte dal Museo dei Ragazzi per l’anno scolastico 2008-09. In questa sede gli insegnanti possono anche confrontarsi con alcuni dei docenti che terranno le lezioni previste nei percorsi educativi Viaggi nel tempo a Firenze.

ore 14.30

Per la scuola d’infanzia:La favola della tartaruga con la vela

ore 15.00

Per il secondo ciclo della scuola primaria e per la scuola secondaria di primo grado: Terra tonda o Terra piatta

Per il secondo ciclo della scuola primaria e per la scuola secondaria di primo grado: Storia della monaca Costanza e della vedova Dianora. Ovvero del matrimonio mistico

Per il secondo ciclo della scuola primaria e per la scuola secondaria di primo grado: Viaggi nel tempo in Firenze: la quattrocentesca Pianta della Catena in tre dimensioni. Simulazione di un’attività da svolgersi nel web.

ore 16.00

Per il primo ciclo della scuola primaria:Il libro della natura in Palazzo Vecchio

ore 16.30

Per il secondo ciclo della scuola primaria e per la scuola secondaria di primo grado: La geografia del cibo. Simulazione di un’attività da svolgersi in classe.

Per il secondo ciclo della scuola primaria e per la scuola secondaria di primo grado: La bellezza femminile fra Quattrocento e Cinquecento




 

Notizia precedenteUna velina targata Firenze
Notizia successivaArrivederci ai centri estivi

Ultime notizie

Cosa fare a Firenze nel weekend: gli eventi del 26 e 27 settembre

Bancarelle, vintage, fiere, spettacoli e musei a 1 euro: il meglio del programma per l'ultimo fine settimana di settembre

Giornate europee del patrimonio 2020: musei a 1 euro a Firenze e in Toscana

Visite guidate gratis, eventi e aperture serali dei musei a un prezzo simbolico: cosa vedere in Toscana per le Gep 2020

Spid, cos’è e come richiedere il “codice” per i bonus di Inps e governo

Un solo nome utente e una sola password per accedere a tutti i siti: da quelli statali alle Regioni fino ai servizi comunali. Ecco la procedura per richiedere le credenziali uniche

Pin Inps addio: dal 1° ottobre serve lo Spid per richiedere i servizi online

Un piccola rivoluzione per l'accesso al portale dell'Istituto di previdenza: non si potrà più richiedere il Pin