Non sarà un multificio, ma gli automobilisti fiorentini ci danno dentro con le irregolarità. Quest’anno il bilancio delle sanzioni finisce a quota 141 euro a cittadino (anziani e bimbi compresi). E nel frattempo l’autovelox della discordia, in viale Etruria, “incassa” 3 milioni di euro.

RECORD. Già l’anno scorso Firenze occupava il primo posto nella classifica delle città che più multate. Ma quest’anno Firenze supera se stessa. “Se davvero Renzi ha intenzione di cambiar rotta – dichiara Emanuele Roselli, consigliere comunale Pdl – si adoperi per rivedere i limiti di tolleranza degli autovelox, visto che moltissime multe sono state notificate anche solo per aver superato di pochi km/h il limite consentito”.

AUTOVELOX. A proposito di autovelox, lo stesso Roselli ha presentato una mozione per verificarne la taratura. Dai verbali dell’ormai famoso rilevatore di viale Etruria, emergerebbero infatti sanzioni per trasgressioni di 6 km/h. La tolleranza minima stabilita per legge è di 5 km/h, ma le amministrazioni locali hanno la possibilità di stabilire limiti più ampi, tant’è che in molti casi si applica una tolleranza di 10 km/h. Ma non in viale Etruria, a quanto pare. E i verbali inviati a casa a 68mila fiorentini ammontano complessivamente a 3 milioni di euro.