sabato, 25 Settembre 2021
HomeSezioniCronaca & Politica5 milioni di euro per...

5 milioni di euro per il polo scolastico di Coverciano

Quasi 5 milioni di euro per il polo scolastico di Santa Maria a Coverciano. È stata approvata in giunta la delibera relativa al progetto esecutivo del secondo lotto dell’intervento. Il nuovo complesso ospiterà un asilo nido, una scuola dell’infanzia e una scuola primaria; e anche una palestra, un auditorium, uno spazio libri e un centro di documentazione.

-

Il cantiere, attualmente in corso, è stato articolato in tranche successive in modo da garantire la continuità dell’attività scolastica. L’intervento terminerà nel 2013, con un investimento di circa 11 milioni di euro.

“La delibera approvata la settimana scorsa rappresenta un nuovo importante passo avanti nella realizzazione del nuovo polo scolastico di Santa Maria a Coverciano – dichiara l’assessore alla pubblica istruzione Rosa Maria Di Giorgi –. Sarà una scuola modello perché progettata a misura dei bambini. Grazie alla progettazione partecipata che è stata effettuata, infatti, il progetto risponde prima di tutto alle esigenze avanzate dagli utenti, primi tra tutti i bambini”.

I lavori del primo lotto, attualemente in corso, dovrebbero concludersi a dicembre dell’anno prossimo e consistono nella demolizione del plesso di via Salvi Cristiani e la realizzazione del nuovo edificio scolastico che a regime ospiterà la scuola primaria.

La seconda tranche di lavori prevede la demolizione del plesso di via Martini e la realizzazione dell’edificio che, a regime, ospiterà la scuola dell’infanzia e l’asilo nido. Anche in questo caso l’avvio del cantiere sarà preceduto dalla bonifica e dalla demolizione del vecchio immobile. L’intervento dovrebbe durare 2 anni a partire dal termine del primo lotto.

La decisione di procedere seguendo le due fasi è scaturita dall’esigenza di non sottoporre i circa 600 alunni della scuola (400 circa di scuola primaria e 200 circa di scuola dell’infanzia) ad un eccessivo disagio, considerato che nell’ambito territoriale o in ambiti contermini non esiste una struttura in grado di ospitare un numero così elevato d’utenza.

Durante la seconda fase, sarà disponibile il nuovo edificio di via Salvi Cristiani, interamente realizzato e completo dei locali refettorio e palestra, che disporrà  di locali sufficienti, seppure con qualche restrizione, ad ospitare l’intera popolazione scolastica della scuola dell’infanzia e primaria per il periodo di completamento del nuovo edificio di via Martini. Non sarà pertanto necessario il trasferimento degli alunni in altre strutture scolastiche.

Ultime notizie