Il Centro, che collabora strettamente con gli altri aventi sede a Kuala, Lumpur, Johannesburg e Melbourne, ha già stabilito una rete di ricercatori in tutto il mondo per un programma di ricerca sulla prevenzione degli infortuni sulle strade, nei luoghi di lavoro, in case, scuole e nei luoghi di attività produttive.

I progetti del Centro “MUAREC Europe” prevedono aree di ricerca su cause e prevenzione degli infortuni, ma anche programmi di insegnamento e coinvolgimento delle comunità.

“Mi sembra un fatto importante – ha detto Claudio Martini, presidente della Regione – che garantisce un ulteriore sviluppo nei rapporti tra la Toscana e l’Università di Melbourne, che potrebbe diventare un modello anche per altre università straniere ospitate in Toscana”.