mercoledì, 23 Giugno 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaAccoglienza attenta e di qualità,ecco...

Accoglienza attenta e di qualità,ecco ‘AmicoRestaurant’

Servizi pensati per i bambini, menù tradotti nelle lingue straniere più in uso, piatti dedicati ai vegetariani, descrizione della provenienza dei prodotti tipici. Piccoli accorgimenti sufficienti però a determinare la qualità dell'accoglienza nelle strutture ricettive. Con il progetto 'AmicoRestaurant' la Provincia di Firenze intende valorizzare proprio una serie di buone pratiche per un'accoglienza attenta, trasparente e di qualità.

-

Il progetto è stato presentato stamani a Palazzo Medici Riccardi dall’assessore provinciale al Turismo, Giacomo Billi, il vicesindaco di Firenze, Dario Nardella, il direttore dell’Apt, Lara Fantoni, il presidente provinciale di Fiepet, Santino Cannamela e il presidente della Fipe, Andrea Angelini.

“La ristorazione fiorentina è senza dubbio una delle componenti di successo dell’immagine di Firenze e della sua provincia nel mondo – hanno dichiarato l’assessore Giacomo Billi e Lara Fantoni dell’Apt – e garantirne la qualità è una responsabilità di grande importanza nei confronti degli ospiti che visitano la nostra città e il territorio”. “AmicoRestaurant – hanno proseguito – è un’occasione preziosa per dare a Firenze, al territorio della provincia e al mondo un segnale di impegno per migliorare la qualità dell’accoglienza e la trasparenza nelle pratiche quotidiane“.

Tutti gli esercizi che sottoscriveranno il protocollo d’intesa potranno esporre il logo di ‘AmicoRestaurant’ all’ingresso del proprio locale insieme alle specifiche locandine che riportano gli impegni assunti, in modo da essere subito facilmente riconoscibili, garantire un migliore servizio ai clienti e mantenere con essi la massima trasparenza.

Ultime notizie