I cittadini che versano in condizioni economiche particolarmente disagiate possono richiedere e ottenere un rimborso di una parte della quota annuale versata a Publiacqua. Così è scritto nel regolamento sulle agevolazioni tariffarie approvato dall’Ato3 Medio Valdarno e che stabilisce il “diritto alle agevolazioni sulle bollette dell’acqua per tutti gli utenti che appartengono a fasce deboli”.

 
La situazione di disagio economico viene valutata in riferimento al livello attestato dall’indicatore ISEE (Indicatore sulla situazione economica equivalente) ossia a quei cittadini che presentano le seguenti caratteristiche: ISEE fino a € 9.300, ISEE fino a € 11.600 e almeno 5 componenti, ISEE fino a € 11.600 e almeno un soggetto che a causa di particolari condizioni mediche, adeguatamente certificate, necessiti di un maggior utilizzo d’acqua superiore di almeno il 30 per cento al consumo storico di quell’utente o della media dei consumi dell’utenza domestica.

“Il termine per presentare la domanda di rimborso è fissato al 30 ottobre 2008” informa una nota congiunta dei difensori civici regionale Giorgio Morales, di Firenze Alberto Brasca, della Comunità montana Montagna Fiorentina Andrea Di Bernardo e dei Comuni di Incisa, Figline Valdarno e Rignano sull’Arno Vittorio Gasparrini. “La richiesta di agevolazione – si legge ancora nella nota – deve essere presentata utilizzando il modulo predisposto da Publiacqua e scaricabile anche dal sito del Difensore civico regionale specificando il numero dell’utenza (singola o condominiale) e il numero delle persone residenti che compongono il nucleo familiare. La situazione di disagio economico attestata dall’indicatore ISEE deve essere documentata e presentata direttamente a Publiacqua in allegato alla domanda”.

Per informazioni sui requisiti e sulle modalità per la presentazione delle domande gli utenti possono consultare i siti di Publiacqua di Ato3 e del comune di residenza. L’ufficio del Difensore civico regionale e gli uffici di difesa civica del comune di Firenze, dei comuni di Figline Valdarno, Incisa Valdarno, Rignano sull’Arno e della comunità montana della Montagna Fiorentina sono a disposizione degli utenti per favorire l’accesso ad ogni informazione utile.