martedì, 11 Maggio 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaAl via la Leopolda 5,...

Al via la Leopolda 5, il ”garage” di governo

Matteo Renzi torna alla stazione di partenza per la prima volta da premier: "Le idee non bastano, bisogna realizzarle. Ora tocca a noi". Fino a domenica, 100 esperti e altrettanti temi da affrontare

-

Prima Leopolda “di governo” al via domani per Matteo Renzi. Politici, esperti e società civile tra i 100 relatori, qualche migliaio di iscritti per un nuovo record di presenze. La routine del principale meeting politico italiano – quest'anno ispirato a un “garage” delle idee alla Steve Jobs – è ormai ben rodata dopo le quattro edizioni precedenti. Con una differenza mica da poco: il rottamatore torna alla stazione di partenza nella nuova veste di premier.

Renzi: “Ora tocca a noi”

Lo ha scritto lo stesso Matteo Renzi nella sua newsletter: “Parliamoci chiaro: alla Leopolda abbiamo iniziato quasi per scherzo, cinque anni fa. Adesso le cose sono cambiate: non basta proporre idee, bisogna realizzarle! Tocca a noi, non ad altri. Avremo lo stesso stile di sempre, leggero, col sorriso sulle labbra. Ma questa Leopolda è la prima in cui al governo siamo noi, non altri”.

Nel garage in cui si lavora alla nuova Italia

Formula che vince non si cambia: 100 tavoli di confronto per parlare di 100 argomenti, quattro minuti a testa per gli interventi conclusivi. Tema: “Il futuro è solo l'inizio”. Si comincia in un garage, ambiente ricreato dalla scenografia della Leopolda perché “simbolo dei luoghi in cui le idee divengono startup, progetti industriali, posti di lavoro. Simbolo del luogo da cui far ripartire una macchina che è rimasta ferma troppo a lungo”, spiegano gli organizzatori.

Dalle 20.30 di domani i primi interventi, sabato è la giornata dei gruppi di lavoro. Primi 50 tavoli al via alle 9.30, poi una parentesi dedicata agli interventi di chi, negli ultimi anni, ha sconfitto la crisi dando vita ad alcune esperienze imprenditoriali di successo che hanno creato posti di lavoro. Nel pomeriggio gli altri 50 tavoli, poi la chiusura. Domenica una lunga mattinata di ministri, parlamentari, specialisti, esperti e attivisti ad alternarsi sul palco fino al discorso finale del premier, all'ora di pranzo.

Ultime notizie