martedì, 24 Novembre 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica Alfredo Martini alla mostra su...

Alfredo Martini alla mostra su Bartali. Il ct tra foto d’epoca e ‘biciclette da lavoro’

“1952-2012. Una borraccia per due” è la mostra dedicata al ciclista Gino Bartali. Apre i tendoni sabato e all’inaugurazione sarà presente Alfredo Martini, ct che con cinque atleti ha vinto sei campionati del mondo.

-

All’ inaugurazione della mostra fotografica su Gino Bartoli a Lastra a Signa sabato 25 agosto alle 10 sarà presente un ospite speciale, Alfredo Martini. Firenze intanto si preparata ad ospitare nel 2013 i campionati del mondo di ciclismo.

L’INAUGURAZIONE A LASTRA A SIGNA. Nella sala del consiglio comunale verrà presentata sabato 25 agosto la seconda edizione della mostra “1952-2012. Una borraccia per due”, già proposta nel 2005 dal comune di Bagno a Ripoli insieme a comune e provincia di Firenze, in occasione dell’inaugurazione del museo del ciclismo “Gino Bartali”.

LA MOSTRA FOTOGRAFICA. L’esposizione è curata da Franco Quercioli e con le varie stampe si vuole ricordare i momenti più significativi della carriera del corrodere. Tassello fondamentale, che da il nome anche alla esposizione, è il celebre episodio del passaggio di borraccia tra Fausto Coppi e Gino Bartoli sui tornanti del Col du Galibier, al Tour del 1952. Si racconterà “innanzitutto la storia di Gino Bartali – ha spiegato l’assessore Capaccioli – poi la vicenda di una sfida tra campioni, che dividevano il mondo degli sportivi, così come era diviso in due fronti il mondo politico degli italiani. Infine la storia di un mezzo povero, la bicicletta, che in un paese ancora lontano dal boom economico, rappresentava per tantissime persone l’unico mezzo di locomozione, ma anche un modo per sognare un futuro di gloria”.

L’OSPITE. Alfredo Martini, nato nel 1921, corridore professionista dal 1941 al 1957, è stato CT della nazionale dal 1975 al 1997. Nel 1971, come direttore sportivo della Ferretti, vinse il Giro d’Italia con lo svedese Gösta Pettersson. Da CT della nazionale, Martini ha vinto sei campionati del mondo con Moser, Saronni, Argentin, Fondriest, Bugno (due volte), procurando all’Italia anche sette secondi posti e sette terzi. A proposito dell’episodio del passaggio della borraccia tra Bartali e Coppi ha detto: “Il messaggio più significativo che viene da quell’episodio non risiede tanto nello stabilire chi dei due campioni abbia passato la borraccia all’altro, quanto nell’esempio di generosità e altruismo dimostrato da due atleti che, da lunghissimo tempo, si sfidavano in gare da autentici “forzati della strada”, come venivano definiti allora i ciclisti”, impegnati a spingere bici molto pesanti su strade impossibili.

BICI DA LAVORO. Ad arricchire la mostra è la numerosa esposizione di biciclette da lavoro, raccolta negli anni da Mauro Grifoni, tra queste la bici dell’arrotino; del caldarrostaio e la bici con il teatrino. Nel posto dove vive, a Cerbaia, il collezionista conserva con cura anche la bici del barbiere, completa di specchio e catino, la bici del gelataio, del fotografo, del macellaio, del calzolaio: tutte provviste dei relativi “ferri del mestiere”.

Ultime notizie

Quanti contagiati oggi in Italia: crescono casi e morti per coronavirus

I dati del 23 novembre sui nuovi casi di coronavirus: quanti contagiati da Covid-19 ci sono oggi in Italia?

Natale 2020, 10 idee regalo a km 0 da ordinare online

La guida de Il Reporter per scegliere i 10 regali a km zero da comprare online per il Natale 2020

Decreto Ristori ter, quando il testo definitivo in Gazzetta Ufficiale (pdf)

Nuove risorse per il contributo a fondo perduto in favore delle attività chiuse e buoni spesa per le famiglie in difficoltà: il testo del "decreto ristori ter" presto in Gazzetta Ufficiale

Cosa succederà dopo il 3 dicembre con il nuovo Dpcm di Natale

Governo al lavoro sul nuovo decreto anti-Covid: spostamenti tra regioni, coprifuoco, impianti sciistici, apertura dei ristoranti la sera e feste in casa. Le ipotesi sul tavolo