mercoledì, 23 Giugno 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaAlla scoperta della città con...

Alla scoperta della città con “Un bacione a Firenze”

Porte aperte, domenica prossima 13 giugno, all’archivio storico del Comune: dalle 17 in poi, su prenotazione, sarà possibile visitare le sale di Palazzo Bastogi in via dell’Oriuolo. ma non solo: in programma anche attività guidate e visite gratuite a Palazzo Vecchio fino a mezzanotte.

-

Doppio appuntamento, domenica 13 giugno, con “Un bacione a Firenze”.

ARCHIVIO STORICO. Porte aperte, domenica 13 giugno, all’archivio storico del Comune: dalle 17 in poi, su prenotazione, sarà possibile visitare le sale di Palazzo Bastogi in via dell’Oriuolo, dove è conservata una ricchissima documentazione, ideale per scoprire o riscoprire eventi e protagonisti passati della città. Fin dal 1976, anno della sua istituzione, l’archivio raccoglie un patrimonio inestimabile, memoria storica della città di Firenze e dei suoi cittadini dal XVIII al XX secolo, conservando i documenti prodotti e ricevuti dall’amministrazione locale istituita da Pietro Leopoldo nel 1782, oltre a numerosi archivi di ospedali, scuole, enti assistenziali e teatri.

I visitatori saranno guidati alla scoperta dei vari fondi, composti da 30.000 unità archivistiche e 48.000 elaborati grafici: le banche dati che dagli anni ‘90 permettono di individuare, confrontare ed elaborare le fonti archivistiche; la biblioteca di supporto con i suoi 8000 volumi, opuscoli e periodici di storia, archivistica, storia istituzionale, architettura e urbanistica; e il laboratorio di restauro in grado di eseguire interventi su disegni, legature antiche, carte alluvionate e attaccate da microrganismi. La visita proseguirà nei locali al piano terreno, recentemente recuperati in occasione del restauro dell’intero palazzo dove, grazie alla mostra “Usciamo stasera…divertimenti e svaghi nella Firenze dell’Ottocento”, saranno visibili i documenti che spiegano come i fiorentini amavano divertirsi nel tempo libero. Insieme alla visita è prevista anche una interazione teatrale.

Per partecipare occorre prenotarsi (dal lunedì al venerdì, dalle 12 alle 15, il giovedì fino alle 17) telefonando allo 055 2616559 o inviando una e-mail a [email protected] Le prossime aperture saranno il 12 settembre e il 14 novembre. Per i cittadini che non possono partecipare alle visite, le sale espositive rimarranno aperte dal 13 giugno al 14 dicembre nei giorni di martedì, mercoledì e giovedì dalle 14 alle 18, con chiusura nel mese di agosto.

PALAZZO VECCHIO.
Ultimo appuntamento, prima della pausa estiva, per la ‘Domenica del fiorentino’, ovvero la giornata di apertura gratuita di Palazzo Vecchio per i nati e/o residenti a Firenze e provincia: dalle 9 a mezzanotte, quindi, sarà di nuovo possibile visitare liberamente le sale del museo oppure optare per attività guidate, sempre gratuite, a cura dell’associazione Museo dei ragazzi. Per accedere è necessaria la card ‘Un bacione a Firenze’, ritirabile gratuitamente presso gli Urp del quartiere. Alle 19 è previsto anche un concerto di musica blues sull’Arengario.

Per partecipare alle varie attività guidate, occorre prenotare (dal lunedì alla domenica, dalle 9.30 alle 17.00) telefonando ai numeri 055 2768224 o 055 2768558, o inviando una mail a [email protected] La richiesta diviene una prenotazione solo se confermata da una nostra mail o dall’addetto del call center nel corso della telefonata.

Tra le iniziative guidate, la ‘Favola della tartaruga con la vela’, per famiglie con bambini dai 3 ai 7 anni; ‘Giorgio Vasari nel Quartiere di Leone X’; ‘Invito alla Reggia: incontro con la duchessa Eleonora di Toledo’; la ‘Visita ai Quartieri Monumentali con camminamento di ronda’; la ‘Visita ai Percorsi Segreti’; la ‘Vita Quotidiana alla Reggia di Cosimo I’; la ‘Visita al Camerino della Duchessa Bianca Cappello’; l’iniziativa teatrale ‘I turchi e Palazzo Vecchio’. Possibili anche le visite al Camminamento di ronda, per tutti dagli otto anni, alle 15, 15.30, 16, 16.30, 17 e 17.30. Informazioni sul sito www.palazzovecchio-museoragazzi.it.

Ultime notizie