lunedì, 28 Settembre 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica Allarme bomba ai Gigli. Ma...

Allarme bomba ai Gigli. Ma è solo un’esercitazione

Questa mattina, attorno alle 10.30, un’addetta alle pulizie ha trovato un pacco sospetto all’interno dell’ingresso dell’area dei servizi igienici di Corte dell’Oste al centro commerciale I Gigli. Ma niente paura, si trattava soltanto di un'esercitazione. Ecco come è andata.

-

Ritrovamento di un pacco bomba abbandonato all’ingresso dei servizi igienici di Corte dell’Oste. E’ stato l’oggetto di un’esercitazione che ha coinvolto gli addetti alla sicurezza del centro commerciale I Gigli e gli addetti alla sicurezza dei singoli punti vendita, oltre alle forze dell’ordine e al sistema di soccorso territoriale.

PACCO SOSPETTO. Questa mattina, attorno alle 10.30, un’addetta alle pulizie ha trovato un pacco sospetto all’interno dell’ingresso dell’area dei servizi igienici di Corte dell’Oste. La simulazione prevedeva l’attivazione del piano di sicurezza predisposto dal centro commerciale. La donna ha subito informato la centrale operativa di cui è dotato il centro commerciale, da dove sono state attivate tutte le procedure, compresi gli annunci diffusi dagli altoparlanti della galleria mentre alcuni addetti transennavano un’area antistante i bagni in modo da garantire l’incolumità dei presenti.

ANCHE UN MALORE. La centrale operativa ha attivato i contatti con il 112, il 113, il 115 e la polizia municipale di Campi Bisenzio. Il test serviva anche per verificare i potenziali tempi di risposta, che si sono contenuti entro i 10 minuti dall’allarme. Nel corso dell’esercitazione è stato simulato anche il malore di un cliente del centro commerciale, che è stato soccorso dagli addetti alla sicurezza che hanno attivato le procedure di rianimazione, compreso l’uso del defibrillatore (il centro commerciale ne ha due in dotazione e il personale è addestrato per l’uso del Blsd).

area_transennata_gigliIL TEST. L’esercitazione è terminata dopo circa mezz’ora. “L’esercitazione rientra nei programmi di addestramento del personale e per testare i piani di emergenza – spiega Alessandro Tani, direttore del centro commerciale – i risultati ottenuti con l’esercitazione saranno adesso analizzati. Queste esercitazioni sono sempre utili per garantire la maggiore sicurezza possibile ai frequentatori del centro commerciale e a tutti coloro che qui ci lavorano ogni giorno”.

Ultime notizie

Mascherina, dove c’è obbligo all’aperto: dalla Lombardia alla Sicilia

In quali regioni le mascherine sono obbligatorie, 24 ore su 24, anche all'aria aperta: le regole

Bonus tv, come richiederlo: modulo pdf per televisione e decoder DVB-T2

Addio al vecchio televisore o al vecchio decoder: in arrivo un nuovo standard di trasmissione del digitale terrestre. Per le famiglie a basso reddito c'è però un voucher per compare nuovi apparecchi

“Cambiare l’acqua ai fiori” di Valerie Perrin. La recensione

Se nei primi capitoli vi sembrerà di saggiare l’acqua con i piedi sul bagnasciuga, scoprirete, man mano che andate avanti, di trovarvi sempre più a largo, nel mare aperto dell’esistenza di Violette

La Fiorentina si fa rimontare e perde a San Siro

Ribery meraviglioso. Disastro Vlahovic