lunedì, 23 Maggio 2022
HomeSezioniCronaca & PoliticaArredo-design: aziende toscane incontrano studi...

Arredo-design: aziende toscane incontrano studi architettura internazionali

Grazie al progetto B(u)y Design 21 aziende toscane dell'arredo-design a Firenze incontrano dieci grandi investitori internazionali

-

Arredi di ville prestigiose, utilizzo dei materiali di riciclo, mobili che diventano veri e propri pezzi d’arte. E poi ancora cucine su misura, soluzioni di illuminazione per ambienti domestici e commerciali, la riscoperta di lavorazioni del passato unite alle moderne tecnologie, passando per il rispetto dell’ambiente e della sostenibilità.

Sono alcune delle proposte delle 21 aziende toscane dell’arredo – design che all’auditorium di Nana Bianca a Firenze incontrano dieci grandi studi di architettura provenienti da Ungheria, Inghilterra, Israele, Svizzera e Francia, grazie al progetto B(u)y Design.

Cos’è il progetto B(u)y Design

B(u)y Design è una piattaforma virtuale nata per la promozione e l’internazionalizzazione del sistema ”arredo-design” toscano ed è abbinata ad un programma di incontri sul territorio con operatori di alto livello selezionati per promuovere il mercato internazionale. Gli investitori sono stati coinvolti con il supporto, tra gli altri, del Ministero degli Esteri, dell’Ice (l’Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane), della Regione Toscana e dell’Università di Firenze.
B(u)y Design porta operatori internazionali di settore nelle aziende toscane con incontri che dureranno tutto l’anno, per prospettive di acquisti e aumentare i contatti internazionali.
La piattaforma permette due accessi: uno di virtual experience, aperto a tutti, l’altro di B2B meetings per operatori e aziende soggetto a login. I prodotti stanze delle 30 aziende, rappresentative dell’eccellenza toscana, sono raccontati in 10 quante sono le province toscane e le novelle del ”Decameron”. Ogni stanza rappresenta una provincia che ospita 3 prodotti di Design collegati da una parola chiave esplicativa dello stretto rapporto che il prodotto ha con il territorio: innovazione, patrimonio, natura, storie, socialità, ritualità, grandezza, equilibrio, lavoro e paesaggio.

Design: il contributo del distretto toscano al sistema Design

Il Disegno diventa così una leva a supporto dell’intero settore “arredo” per ripartire con slancio dopo la pandemia, nonostante la difficile situazione geopolitica.

Nel sistema Design – si ricorda in una nota diffusa dall’organizzazione – che segna un +5,3% nei primi 11 mesi del 2021 rispetto agli stessi mesi del 2019, il distretto toscano ha dato un contributo importante, avendo la Toscana esportato 1 miliardo di euro di valore dei prodotti con 5.500 aziende e 18.000 dipendenti.

 

 

Ultime notizie