lunedì, 10 Maggio 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaAssalto al circolo: è allarme...

Assalto al circolo: è allarme furti a San Bartolo a Cintoia

Due furti tra gennaio e febbraio: solo gli ultimi di una lunga lista. Le incursioni dei ladri, nel circolo Arci di San Bartolo a Cintoia, vanno avanti da sei anni.

-

Due furti  tra gennaio e febbraio: solo gli ultimi di una lunga lista. Le incursioni dei ladri, nel circolo Arci  di San Bartolo a Cintoia, vanno avanti da sei anni al ritmo di 4 – 5 casi ogni 12 mesi, nonostante la presenza di un sistema di allarme e di videosorveglianza. I danni economici ammontano a decine migliaia di euro. E dei colpevoli nessuna traccia.

I FURTI. L’ultimo caso risale allo scorso 4 febbraio, quando i ladri si sono accontentati – per così dire – del denaro contenuto in una macchinetta cambia soldi, perché messi in fuga dall’allarme. Quindici giorni prima, a metà gennaio, è stato compiuto un altro colpo e questa volta il bottino è stato più alto. Ignoti si sono intrufolati nel circolino durante la notte portando via contanti, sigarette e schede telefoniche per un valore di 3mila euro. Alla refurtiva si aggiungono i danni, agli infissi e alle porte.

“SOPRALLUOGHI DURANTE IL GIORNO”. “Spesso i ladri vanno a colpo sicuro – spiega a IlReporter.it Arnaldo Belcastro, il presidente del circolo – entrano in azione quando è arrivato il riassortimento dei tabacchi o poco dopo che è stata ricaricata la macchinetta cambia soldi. Sospettiamo che ci possa essere qualche basista, che durante il giorno svolge alcuni sopralluoghi”.

LA RICHIESTA. “Abbiamo sollecitato il Comune – spiega – perché vengano installate due telecamere, collegate alla Questura – per controllare le vie di accesso. Da parte delle forze dell’ordine c’è collaborazione, noi chiediamo che siano intensificati i controlli, in particolare per situazioni a rischio come la nostra”

Ultime notizie