mercoledì, 22 Settembre 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaAtaf, il corteo arriva sotto...

Ataf, il corteo arriva sotto Palazzo Vecchio. ”Matteo scendi”/FOTO

La protesta dei dipendenti Ataf arriva sotto le finestre di Palazzo Vecchio. Circa 400 tra autisti e amministrativi hanno sfilato oggi pomeriggio dalla sede di viale dei Mille fino a piazza Signoria per protestare contro l’ipotesi di smembramento dell’azienda e di conseguente vendita ai privati della “newco”.

-

 

La protesta dei dipendenti Ataf arriva sotto le finestre di Palazzo Vecchio. Circa 400 tra autisti e amministrativi hanno sfilato oggi pomeriggio dalla sede di viale dei Mille fino a piazza Signoria per protestare contro l’ipotesi di smembramento dell’azienda e di conseguente vendita ai privati della “newco”.

CORI E FUMOGENI. Il corteo si è riversato in piazza Signoria al grido di “Matteo scendi” e “Ataf è nostra, la difenderemo con la lotta”. Ma il sindaco, di ritorno da Roma dove ha incontrato il presidente della Repubblica Napolitano, non è sceso. In compenso è salita una delegazione di manifestanti, ricevuta dall’assessore Mattei.

SCIOPERO. Lo sciopero di oggi lascerà i fiorentini a piedi fino a domattina. L’ipotesi più volte ventilata dal presidente Ataf Filippo Bonaccorsi è quella di dividere l’azienda di trasporto pubblico in due: ad una resterebbero i beni immobili e le vetture, mentre l’altra prenderebbe in gestione la parte occupazionale e “in affitto” mezzi e depositi. La privatizzazione, però, è da sempre avversata dalle rappresentanze sindacali: lo spettro è quello di una riduzione dei posti in favore di una maggior competitività dell’azienda.

{phocagallery view=category|categoryid=72|limitstart=0|limitcount=0}

Ultime notizie