lunedì, 10 Maggio 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaBeni culturali, c'è l'intesa Renzi-Bondi

Beni culturali, c’è l’intesa Renzi-Bondi

Biglietto unico integrato per i principali musei fiorentini, completamento dei Grandi Uffizi e piano condiviso per il futuro della Pergola. Sui beni culturali fiorentini il dado è tratto, i dettagli dell'intesa raggiunta tra Palazzo Vecchio e Palazzo Chigi sarà presentata domani a Roma.

-

Biglietto unico integrato per i principali musei fiorentini, completamento dei Grandi Uffizi e piano condiviso per il futuro della Pergola. Sui beni culturali fiorentini il dado è tratto, i dettagli dell’intesa raggiunta tra Palazzo Vecchio e Palazzo Chigi sarà presentata domani a Roma.

VITTORIA. La partita tra Firenze e Stato si conclude dunque con un netto 3 a 0 per il capoluogo fiorentino. Renzi l’ha spuntata sia sul fronte della Firenze card, il biglietto unico per i musei fiorentini, sia su quello dell’utilizzo degli introiti derivanti dal polo museale. Due battaglie che il sindaco aveva sposato fin dai tempi delle primarie, ribadendo la necessità di un biglietto che desse accesso non solo ai musei civici, ma alle più grandi realtà fiorentine, come Uffizi, Pitti e Galleria dell’Accademia. E con questa intesa anche gli incassi potranno essere almeno in parte gestiti da Palazzo Vecchio, almeno per il triennio 2011-2013.

GRANDI UFFIZI. Alla Firenze card ai aggiungono altri due importanti risultati: la promessa del completamento dei Grandi Uffizi e la definizione di un percorso condiviso per il futuro del teatro “La Pergola”. Due vittorie che giungono ancor più gradite in un momento di pesanti tagli in ambito culturale.

L’INTESA. L’intesa sarà presentata domani, 13 gennaio alle ore 12:00 nella Sala Stampa di Palazzo Chigi i Sottosegretari alla Presidenza del Consiglio, Gianni Letta e Paolo Bonaiuti, insieme al Sindaco di Firenze, Matteo Renzi. Saranno presenti per il Ministero il Capo di Gabinetto del Ministro e Direttore Generale per lo Spettacolo dal Vivo, Salvatore Nastasi, il Segretario Generale, Roberto Cecchi, e il Direttore Generale per la Valorizzazione, Mario Resca.

Ultime notizie