Quella del 10 maggio 1933 fu un tremendo annuncio di ciò che ci avrebbe riservato la stagione dell’’odio e dell’’intolleranza. L’iniziativa in programma alla biblioteca Isolotto, intitolata ““Bibliocausto: i roghi dei libri””, ha l’obiettivo di dimostrare come la cultura possa sopravvivere a qualsiasi tentativo di soppressione autoritaria.

Dalla mattina al tardo pomeriggio (10-19.30) di sabato 10 maggio, si snoderà una vera e propria ‘maratona di lettura’, con protagonisti giovani e anziani che hanno affrontato nei mesi scorsi uno specifico percorso di formazione alla lettura ad alta voce, per farne dono ai bambini delle scuole e ai degenti negli ospedali.

Questo il programma:

Piazza dell’Isolotto (presso il mercato rionale), ore 10-12, performance di lettura ad alta voce in compagnia dei “Ragazzi Libro”.

Biblioteca Isolotto, viale dei Pini 54:

ore 11, “Piccole letture per piccoli lettori” in compagnia dei “Nonni leggendari”;

ore 11,30, “Stesse parole, suoni diversi”, lettura di brani in lingua originale e in italiano a cura dei “Nonni Leggendari – Gruppo Ospedale”;

ore 15,30, l’Associazione “L’Alchimista/Teatro dei Camminanti” presenta “Io canto il corpo elettrico”, poesia e musica dal vivo;

ore 16,30, l’Associazione “L’Alchimista/Teatro dei Camminanti” presenta “Booktrailers: il gusto del libro per immagini e voci”;

ore 18, “Eros e letteratura, un legame pericoloso”, performance di lettura ad alta voce in compagnia del “Gruppo Fahreneit”, attori/lettori formatosi presso la biblioteca Isolotto, e dell’Associazione Venti Lucenti che interpretano brani tratti dall’adattamento teatrale di Cristopher Hampton de ‘Les Liaisons dangereuses’ di Choderlos de Laclos.

A seguire, un aperitivo offerto dalla Unicoop Firenze – Sezione Soci Coop Ponte a Greve. Info: Biblioteca Isolotto, viale dei Pini 54, Tel. 055.710834 – e-mail: [email protected]