domenica, 17 Ottobre 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaBig Bang, la ''carica'' dei...

Big Bang, la ”carica” dei mille per la convention di Renzi

Si aprirà domani al Palazzo dei Congressi a Firenze l'assemblea "Italia Obiettivo Comune" organizzata da Matteo Renzi. Attesi mille amministratori da tutto il Paese. A chiudere sarà Debora Serracchiani.

-

Big Bang, nuovo atto. Stavolta non si svolgerà alla Leopolda, abbandonata per il Palazzo dei Congressi. Ma il format sarà quello già collaudato delle passate convention ospitate nella vecchia stazione. Tanti argomenti da mettere sul fuoco come lascia intuire il titolo – “Italia Obiettivo Comune” – , il minutaggio per gli interventi, multimedialità e contenuti video e un filo diretto con la rete, twitter e i social network.

LA CARICA DEI MILLE. Sul palco, a tirare le fila dell’assemblea, sarà come sempre Matteo Renzi. Che per il nuovo Big Bang ha chiamato a raccolta mille amministratori da ogni parte d’Italia: sindaci, consiglieri comunali e regionali, presidenti di Provincia in arrivo dalla Calabria fino al Piemonte. Un team di dimensioni notevoli, radicato su tutto il territorio nazionale, che potrà rivelarsi prezioso in caso di una candidatura del “rottamatore” alle primarie del centrosinistra. Ad affiancare Renzi nella “conduzione” della convention, il presidente del Consiglio regionale dell’Emilia Romagna Matteo Richetti, una “spalla” già testata durante l’ultima Leopolda.

IL SINDACO DI FINALE EMILIA IN APERTURA. L’Emilia sarà protagonista anche con Fernando Ferioli, sindaco di Finale Emilia, una delle città più colpite dai sismi del 20 e del 29 maggio. Sarà lui a dare il via all’assemblea domani mattina alle 10 con un collegamento in diretta.

SERRACCHIANI IN CHIUSURA. A chiudere, intorno alla 18, è invece attesa Debora Serracchiani, europarlamentare del Pd. In totale, lungo l’arco della giornata, si alterneranno un’ottantina di interventi. Come sempre, ogni relatore avrà al massimo cinque minuti di tempo per approfondire l’argomento scelto, che sarà simbolicamente rappresentato da una fotografia proiettata sul megaschermo.

I TEMI. Già dal titolo,  “Italia Obiettivo Comune”, si intuisce l’ampiezza degli argomenti trattati. L’Imu, la scuola, il welfare. Ma anche la riforma del lavoro, il patto di stabilità, la pubblica amministrazione. Uno sguardo a tutto tondo sullo stato di salute del Paese accompagnato da proposte per il futuro. Una bozza, magari, del programma con cui Renzi potrebbe presentarsi alle primarie.

LEOPOLDA 3. Nemmeno il tempo di aprire la kermesse di domani e Renzi ha già annunciato la Leopolda 3. Non c’è una data certa. Ma la convention alla vecchia stazione di Porta al Prato si svolgerà 15 giorni prima delle primarie del centrosinistra, previste per ottobre.

Ultime notizie