giovedì, 29 Luglio 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaBike sharing, via entro primavera

Bike sharing, via entro primavera

Sarà pronto entro l'autunno il bando per la gestione del Bike Sharing. Ed entro la primavera prossima il servizio sarà attivo con 50 punti di distribuzione in città e più di 750 mezzi.

-

E’ quanto è emerso durante la presentazione del servizio di noleggio mautomatico bici da parte dell’assessore all’ambiente Claudio Del Lungo e della responsabile dell’ufficio mobilità ciclabile Carla Guerrini ai rappresentanti delle associazioni Firenze in Bici, Città Ciclabile, WWF, Legambiente, Cooperativa Ulisse , Amici della Terra.

“Per definire il progetto – ha detto l’assessore Claudio Del Lungo – abbiamo studiato più di 80 sistemi di Bike Sharing esistenti nei continenti, in modo da fare un capitolato adeguato a Firenze. Restiamo convinti che il sistema avrà successo e sarà utile soprattutto ai pendolari, ma anche ai turisti, residenti e utenti vari che lo utilizzeranno favorendo così la diminuzione dell’inquinamento e la riduzione della circolazione dei veicoli più inquinanti. Il sistema messo a punto a Firenze cerca di prendere gli elementi positivi dei siei sistemi europei integrando capillarità del territorio e funzionalità del servizio a prezzi accessibili anche per i turisti”.

Un abbonamento per noleggiare le bici costerà 36 euro l’anno, 5 euro il giornaliero e 10 euro il settimanale. In sostanza, si usa la bici per i brevi spostamenti cittadini prendendola giusto il tempo che ci serve e lasciandola poi a disposizione degli altri utenti. Con il vantaggio che è qualcun altro a doversi preoccupare della manutenzione, della pulizia e dell’assistenza. Il sistema di Bike Sharing si integrerà con il servizio di trasporto pubblico esistente, il sistema di parcheggi e domani anche con la travia, come è stato già pensato” . A dimostrare l’efficacia dell’iniziativa c’è l’esempio di Barcellona, dove si è assistito a un vero e proprio boom: 3milioni e 600m ticket giornalieri, 400 stazioni e più di 150mila abbonati.

I nuovi distributori automatici di biciclette saranno soprattutto nel centro storico, nelle piazze, vicino agli alberghi, presso le stazioni e i centri congressuali, alle fermate degli autobus. Si tratta di biciclette robuste, affidabili, dotate di sistema Gprs e dispositivi antivandalismo.

Ultime notizie