Appassionati di bocce, ma anche attivi operatori commerciali ed economici, ospiti del Comitato toscano della Federazione Italiana Bocce. “Questo incontro – ha sottolineato l’assessore Giani – conferma la vocazione e i valori dello sport nelle relazioni internazionali. Il rapporto di Firenze col Sudafrica è molto consolidato, basti pensare alla scelta di intitolare il Palasport a Nelson Mandela”.

La delegazione Sudafricana concluderà il suo tour toscano il 10 maggio a Montecatini Terme dove si svolgeranno le eliminatorie, distribuite anche in altri bocciodromi della provincia, e le finali del “Torneo dell’Amicizia”, che nel corso della settimana ha attraversato quasi tutta la Toscana impegnando oltre tremila bocciatori.

Nella stessa giornata al bocciodromo di Montecatini Terme si svolgerà anche un “Quadrangolare internazionale di bocce”, che vedrà in campo la Nazionale Italiana, la rappresentativa Sudafricana, quella toscana e la nazionale di San Marino.

La “Settimana della solidarietà” nata dalla collaborazione fra il South Africa Bocce e il Comitato toscano della FIB (Federazione Italiana Bocce) presieduto da Giancarlo Gosti, ha ricevuto il patrocinio della Regione Toscana, delle Amministrazioni Provinciali di Arezzo, Firenze, Grosseto, Livorno, Lucca, Pisa, Pistoia, Prato e Siena e dei comuni di Arezzo, Firenze, Montecatini Terme, Monteroni D’Arbia, Orbetello e Scandicci e del Comitato regionale toscano del CONI e del Monte dei Paschi di Siena.