martedì, 24 Novembre 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica Cane salvato dalla polizia: era...

Cane salvato dalla polizia: era in un appartemento senza acqua nè cibo

La polizia era stata allertata dai vicini che sentivano abbaiare un cane senza sosta dalla mattina. Il cane è stato trovato in pessime condizioni.

-

 

I vicini sentivano abbaiare senza sosta dalla mattina così la municipale è entrata dentro l’appartamento. È stato trovato un cane abbandonato dai padroni senza acqua né cibo.

L’ABBANDONO. I padroni hanno lasciato il cane da solo in casa, in via Morandi, senza cibo né acqua e in condizioni igieniche precarie. Il cucciolo continuava ad abbaiare dalla mattina e i vicini avevano reclamato per il frastuono alla polizia municipale.

I SOCCORSI. La polizia è riuscita a entrare in casa grazie ai vigili del fuoco che sono passati da una finestra.

LA RICERCA DEI PROPRIETARI. Le ricerche dei padroni del cucciolo e dei proprietari di casa sono ancora in corso. L’appartamento risulta affittato ad una famiglia di origine peruviana che al momento non è rintracciabile.

LA DENUNCIA. Una volta identificato, il proprietario sarà denunciato per il disturbo del riposo delle persone e per la detenzione del cane in condizioni incompatibili con la propria natura, oltre alle sanzioni previste per la mancata registrazione dell’animale o all’anagrafe canina. Il cane adesso è stato ospitato al canile comunale.

Ultime notizie

Quanti contagiati oggi in Italia: crescono casi e morti per coronavirus

I dati del 23 novembre sui nuovi casi di coronavirus: quanti contagiati da Covid-19 ci sono oggi in Italia?

Natale 2020, 10 idee regalo a km 0 da ordinare online

La guida de Il Reporter per scegliere i 10 regali a km zero da comprare online per il Natale 2020

Decreto Ristori ter, quando il testo definitivo in Gazzetta Ufficiale (pdf)

Nuove risorse per il contributo a fondo perduto in favore delle attività chiuse e buoni spesa per le famiglie in difficoltà: il testo del "decreto ristori ter" presto in Gazzetta Ufficiale

Cosa succederà dopo il 3 dicembre con il nuovo Dpcm di Natale

Governo al lavoro sul nuovo decreto anti-Covid: spostamenti tra regioni, coprifuoco, impianti sciistici, apertura dei ristoranti la sera e feste in casa. Le ipotesi sul tavolo