sabato, 13 Agosto 2022
HomeSezioniCronaca & PoliticaCasello A1, rotatoria cercasi

Casello A1, rotatoria cercasi

“Aaa: Provincia di Firenze cercasi”. Così ironizza il capogruppo di Rfc in consiglio provinciale Andrea Calò, riportando l'attenzione sugli impegni presi dall'ente a proposito dell'ormai famosa rotatoria all'uscita di Incisa Reggello dall'A1. Rotonda che ancora latita. Ma il rischio rimane.

-

Pubblicità

Se da tempo è considerato uno svincolo ad alto rischio un motivo ci sarà. Non è solo questione di traffico e code sulla via del ritorno per tanti pendolari. E’ una questione di sicurezza stradale. Stiamo parlando dell’uscita Incisa Reggello/SR 69 dall’A1. Qui, da anni, è richiesta una rotatoria, eppure ancora non si vede niente. Nonostante gli impegni presi dalla vicepresidente della Provincia in persona.

LA PROTESTA. “Aaa: Provincia di Firenze cercasi – ironizza il capogruppo di Rifondazione comunista in Consiglio provinciale Andrea Calò – Che fine hanno fatto gli impegni assunti dall’amministrazione provinciale per la realizzazione di una rotatoria? Cosa ha prodotto il tavolo di concertazione tra gli enti?”. Per la risoluzione di disagi, criticità e storture, ricorda Calò, era stata avanzata dalle Amministrazioni locali (Comuni del Valdarno Fiorentino e Amministrazione Provinciale ) una soluzione attraverso la realizzazione di una rotatoria davanti allo svincolo del Casello Autostradale A1 sulla Sr 69.

Pubblicità

GLI IMPEGNI PRESI. A tal proposito “è bene ricordare che la vicepresidente della Provincia di Firenze oltre a condividere la proposta ‘di una rotatoria che alleggerisse il traffico’ si era proposta e candidata a coordinare un ‘tavolo’ per renderla operativa”. La Provincia di Firenze “a suo tempo si era impegnata ad avviare un studio di fattibilità, che poi fu ritenuto complesso non solo per come è strutturata la regionale 69 ma anche per la presenza di aree e parcheggi privati”. Andrea Calò e l’altro consigliere provinciale di Rifondazione Lorenzo Verdi hanno presentato una domanda d’attualità con la quale chiedono alla Giunta di riferire “sulla vicenda inerente la realizzazione della rotatoria, sul il lavoro svolto al tavolo di concertazione, sui tempi previsti per la realizzazione della medesima, sull’entità delle risorse da impegnare. Altresì chiediamo di sapere se la messa in sicurezza di quella zona e di quello svincolo rimangono ancora una priorità per la giunta provinciale”.

Pubblicità

Ultime notizie