venerdì, 14 Maggio 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaCellulari ''taroccati'' in Cina, 11mila...

Cellulari ”taroccati” in Cina, 11mila pezzi sequestrati a Peretola

Dalla Cina al negozietto sotto casa. Sequestrati dalla guardia di finanza oltre 11mila accessori per telefonini “taroccati” delle principali marche. Erano mescolati con materiale originale nelle scatole, diretti a un negozio intestato a una 82enne fiorentina.

-

Dalla Cina al negozietto sotto casa. Sequestrati dalla guardia di finanza oltre 11mila accessori per telefonini “taroccati” delle principali marche. Erano mescolati con materiale originale nelle scatole, diretti a un negozio intestato a una 82enne fiorentina.

62 PACCHI. Sessantadue le scatole controllate dalle fiamme gialle allo scalo fiorentino. La merce, partita da Hong Kong, era stata importata da una società con sede a Firenze sud. All’interno dei pacchi sono stati rinvenuti complessivamente 13.512 accessori per telefoni cellulari (auricolari, batterie, cavi dati e caricabatterie) delle principali marche di telefonia (Motorola, Nokia, Blackberry, Sony Ericsson, Samsung, LG). Di questi, 8.483 articoli erano contraffatti. All’inizio della confezione erano stati posti prodotti originali e sotto di questi vi erano gli articoli contraffatti.

82 ANNI. I finanzieri hanno esteso i controlli anche al negozio destinatario della merce. L’attività è risultata intestata ad una donna 82enne, ma di fatto era gestita da suo figlio, un 50enne fiorentino. Dal 2006 a questa parte, l’attività ha importato notevoli quantità di merce dalla Cina. Le perquisizioni dei locali aziendali hanno portato alla luce altri 3.202 prodotti contraffatti di telefonia (caricabatterie, cavi, batterie) a marca Samsung, Nokia, Sony, Sony-Ericsson, LG, Kingston, Motorola, Blackberry.  Oltre 11mila i prodotti finiti sotto sequestro. La titolare della società è stata denunciata per introduzione nello Stato e commercio di prodotti falsi e ricettazione.

Ultime notizie