Home Sezioni Cronaca & Politica Centri estivi 2021 a Firenze per bambini dai 3 anni, via alle...

Centri estivi 2021 a Firenze per bambini dai 3 anni, via alle preiscrizioni

Al via le preiscrizioni per i centri estivi 2021 a Firenze, sono destinati ai bambini dai 3 anni in su

Centri estivi 2021 Firenze

In arrivo il programma dei centri estivi 2021 per i bambini e i ragazzi tra i 3 e i 14 anni residenti nel comune di Firenze. Il bando per le preiscrizioni sarà pubblicato domani, 13 maggio, sulla rete civica del Comune, e c’è tempo fino al 26 maggio per presentare le domanda.

Estate 2021, al via i centri estivi per i bambini di Firenze

Le famiglie con bambini dai 3 anni in su potranno fare affidamento anche nel 2021 sui centri estivi del comune, il cui inizio di attività è previsto per il 21 giugno, partencipando al bando online sul sito del Comune. Restano invariati i costi del servizio per le famiglie. Il numero complessivo dei ragazzi che potranno usufruire dei Centri estivi 2021 è in fase di definizione, così come il numero dei gruppi attivabili nelle varie strutture, in attesa dell’arrivo delle linee guida del governo, attualmente in corso di revisione, per lo svolgimento in sicurezza delle attività.

Centri estivi, nel 2021 la novità dei punteggi per le famiglie con bambini

Come riporta una nota di Palazzo Vecchio per la formazione delle graduatorie, rispetto allo scorso anno, è stata introdotta la novità dei punteggi attribuiti sia in base alla situazione di difficoltà-disagio, sia in base alla fascia di valore Isee. In particolare sarà data massima priorità ai minori in situazione di rischio segnalati dalla direzione servizi sociali.

Firenze, misure anticontagio rafforzate per i centri estivi 2021

“I Centri estivi sono un’ottima risposta alle esigenze educative e di socializzazione dei ragazzi – ha detto l’assessore all’educazione Sara Funaro – poiché offrono loro preziose opportunità di crescita e allo stesso tempo danno alle famiglie la possibilità di conciliare le esigenze di vita e lavoro”. “Anche quest’anno saranno svolti regolarmente e nel rispetto delle misure anticontagio – ha continuato l’assessore -, ma rispetto al 2020 abbiamo introdotto delle novità per rafforzare la priorità dei soggetti più fragili. In particolare, per i minori con disabilità abbiamo previsto un numero congruo di posti esclusivamente riservati, abbiamo poi previsto punteggi elevati per i bambini e i ragazzi seguiti dai Servizi sociali, famiglie con Isee basso, famiglie numerose e figli di genitori entrambi lavoratori, che quindi hanno maggiori difficoltà a seguirli durante il periodo estivo di chiusura delle scuole”.