venerdì, 25 Settembre 2020
Home Sezioni Cronaca & Politica Centri estivi, iscrizioni aperte

Centri estivi, iscrizioni aperte

C'è ancora tempo fino alle 13 di sabato 9 maggio per iscrivere i ragazzi ai centri estivi organizzati dal Comune, e quest’anno è possibile farlo completamente on-line: sia l’iscrizione che il pagamento dell’anticipo e del saldo della quota, evitando così code e spostamenti.

-

I Centri Estivi sono un servizio educativo gestito dai quartieri e destinato a bambini e ragazzi di età compresa fra i 3 e i 14 anni. Il servizio viene realizzato dal 17 giugno al 4 settembre con turni di due settimane (cinque turni per la scuola dell’infanzia dal 1 luglio al 4 settembre e 6 turni per la scuola di base dal 17 giugno al 4 settembre).

Quest’anno l’offerta sportiva è molto ricca: sarà possibile provare sport come judo, arrampicata, ginnastica, ciclismo, tiro a segno e al volo, canoa, tennis, ippica, golf e dragon boat, grazie alla collaborazione delle società sportive: la Società canottieri comunali Firenze, la Rugby 81 e il Circolo nautico Mugello, la Sezione Tiro a segno, il Tiro al volo Le Cascine, il Club Alpino Italiano Firenze, il Club Sportivo Firenze Polisportiva Dilettantistica, la Palestra Ginnastica Fiorentina Libertas Judo, la Società Canottieri Firenze, il Circolo del Golf dell’Ugolino, il Circolo del Tennis Firenze, la Federcaccia Toscana Sezione Provinciale, il Moto Club Firenze, l’Unione Sportiva Semper Avanti Juventus, il Centro Ippico Toscano.

Sarà inoltre possibile svolgere attività culturali didattiche con la collaborazione della Soprintendenza per il Polo Museale Fiorentino per conoscere il Giardino di Boboli, la storia delle ville medicee della Petraia e di Poggio a Caiano con percorsi gioco per mettere i ragazzi a contatto diretto con i monumenti e le opere d’arte, in modo da renderli consapevoli dell’importanza del patrimonio del territorio fiorentino ed educarli alla sua tutela.

Tutte le informazioni che riguardano le modalità di iscrizione, le tariffe e le agevolazioni si possono trovare nelle sedi dei Quartieri e nella rete civica del Comune di Firenze.

Ecco dove effettuare le iscrizioni:

Quartiere 1 (Piazza Santa Croce, 1 telefono 055/2767607) tutti i giorni dalle 9,00 alle 13,30, e il martedì e il giovedì fino alle 17,00.
Quartiere 2 (Piazza Alberti 1/a telefono 055/2767818-27-53): dal lunedì al sabato dalle 8,30 alle 13,00. Martedì e giovedì anche dalle 15,00 alle 17,00.
Quartiere 3, per la zona di Gavinana a Villa Bandini (via del Paradiso, 5 telefono 055/6585132-30) lunedì e mercoledì dalle 9,00 alle 13,00; martedì e giovedì dalle 15,00 alle 19,00; sabato 9 maggio dalle 9,00 alle 13,00. Per gli abitanti nella zona del Galluzzo le iscrizioni si ricevono in via Senese, 206 telefono 055/2321765, lunedì dalle 9,00 alle 13,00; martedì e giovedì dalle 15,00 alle 19,00; venerdì dalle 9,00 alle 13,30.
Quartiere 4 presso la sede del quartiere in via delle Torri 23 (telefono 055/2767115). Dal lunedì al venerdì dalle 8,30 alle 13,30; martedì e giovedì anche dalle 15,00 alle 17,00 e sabato dalle 8,30 alle 12,00.
Quartiere 5 presso la sede del quartiere di via Lambruschini, 33 (telefono 055/2767042-44) lunedì, mercoledì e venerdì dalle 8,30 alle 13,30; martedì e giovedì dalle 8,30 alle 13,45 e dalle 14.45 alle 17,15.

Ultime notizie

Cosa fare a Firenze nel weekend: gli eventi del 26 e 27 settembre

Bancarelle, vintage, fiere, spettacoli e musei a 1 euro: il meglio del programma per l'ultimo fine settimana di settembre

Giornate europee del patrimonio 2020: musei a 1 euro a Firenze e in Toscana

Visite guidate gratis, eventi e aperture serali dei musei a un prezzo simbolico: cosa vedere in Toscana per le Gep 2020

Spid, cos’è e come richiedere il “codice” per i bonus di Inps e governo

Un solo nome utente e una sola password per accedere a tutti i siti: da quelli statali alle Regioni fino ai servizi comunali. Ecco la procedura per richiedere le credenziali uniche

Pin Inps addio: dal 1° ottobre serve lo Spid per richiedere i servizi online

Un piccola rivoluzione per l'accesso al portale dell'Istituto di previdenza: non si potrà più richiedere il Pin