Il centro di Torregalli avrà 186 posti letto, 1.800 metri quadrati di palestre, 17 ambulatori multi specialistici, un’area per le attività di ricerca clinica applicata e un polo formativo.

“Il progetto del Don Gnocchi di collocare il nuovo centro nell’area di Torregalli ha riscosso in nostro apprezzamento fin da quando ci fu presentato la prima volta – commenta l’assessore Cioni -. Si tratta di un intervento che doterà la città di un centro di altissimo livello per il recupero e la riabilitazione a livello italiano e internazionale”.

“E in una città dove gli anziani rappresentano una fetta molto importante della popolazione – ha continuato Cioni – la riabilitazione è e sarà sempre più un elemento fondamentale per dare una risposta ai bisogni di assistenza post ospedaliera della popolazione”.

L’intervento è interessante anche dal punto di vista urbanistico perchè permetterà di migliorare la viabilità di accesso all’ospedale Torregalli e il collegamento tra via delle Bagnese e Scandicci.

 “Grazie a questi interventi – precisa l’assessore Biagi – sarà garantita una migliore accessibilità a Torregalli sia da sud-est che da ovest. Inoltre l’Amministrazione ha già inserito nel bilancio triennale degli investimenti i fondi necessari per i lavori di adeguamento di via delle Bagnese, nel tratto fra lo svincolo con via di Scandicci e quello con il futuro by-pass del Galluzzo, che sarà terminato entro il 2010. In questo modo verrà attivato un collegamento diretto tra via delle Bagnese, via di Scandicci, viale Nenni, l’Autostrada del Sole e la Firenze-Siena”.