Violazione delle norme anti-terrorismo. Questa il reato contestato dalla polizia amministrativa della questura di Firenze ai proprietari di 11 internet point dislocati sul territorio fiorentino. Dai controlli, che si sono svolti la scorsa settimana e che hanno riguardato 37 internet point, è emerso che 8 internet point a Firenze e 3 sul territorio comunale, non registravano i propri clienti.

Gli 11 internet point, di cui 10 sono gestiti da cittadini stranieri, sono stati temporaneamente chiusi. Inoltre, per un altro internet point, situato in provincia, e’ stata decisa la cessazione dell’attività.