domenica, 26 Settembre 2021
HomeSezioniCronaca & PoliticaCiao 2011: un anno negli...

Ciao 2011: un anno negli scatti de IlReporter.it / GUARDA

Tra pedonalizzazioni, caccia ad affreschi perduti, reginette di bellezza e big bang politici, anche il 2011 ne ha viste delle belle. IlReporter.it ricorda gli ultimi 12 mesi con una rassegna delle principali foto scattate durante il 2011: dai momenti più divertenti, ai fatti di cronaca. GUARDA LE IMMAGINI

-

Tra pedonalizzazioni, caccia ad affreschi perduti, reginette di bellezza e big bang politici, il 2011 ne ha viste delle belle. IlReporter.it ricorda gli ultimi 12 mesi con una rassegna delle principali foto scattate durante l’anno.

ANNO DELL’ARTE. Mentre a Sant’Orsola è partita la caccia ai resti mortali della Monna Lisa, alias la Gioconda, nel cuore di Firenze si dà la caccia a un’opera perduta del genio di Leonardo da Vinci. Tra le polemiche, vanno avanti le ricerche di Maurizio Seracini sulla “Battaglia di Anghiari“, il dipinto che potrebbe essere nascosto dietro a una parete del Salone dei Cinquecento.

NOVITA’ PER LA CITTA’. Dal passato, alle scelte moderne. Firenze ha vissuto lo scorso giugno una rivoluzione sul fronte della viabilità, con la pedonalizzazione di piazza Pitti e via Tornabuoni. Nello stesso periodo, dopo anni di difficoltà, il calcio storico tornava a far sognare. Sul fronte edilizio le novità sono arrivate nella seconda parte dell’anno. In periferia ha aperto i battenti il famigerato Multiplex di Novoli: prima è arrivata la super-palestra Virgin, poi il negozio H&M, infine il multisala. A due passi dal centro invece inaugurazione vip lo scorso 21 dicembre per il nuovo Teatro dell’Opera.

{phocagallery view=category|categoryid=314|limitstart=0|limitcount=0}

NEW ENTRY USA. Ma i nuovi arrivi sono stati anche a stelle e strisce. Lo scorso luglio è sbarcato a Firenze l‘Hard Rock Cafe, regalando alla città un concerto dei Simple Minds. Poi, ad agosto, la Apple ha aperto il suo primo store in Toscana, all’interno del centro commerciale i Gigli. Da ricordare la visita dei tamarri americani del “Jersey Shore“, che hanno scorrazzato per le vie di Dante tra maggio e giugno, e i Trl Awards di Mtv, a maggio, in piazza Santa Croce.

MODA E BELLE. Sul fronte “moda”, Gucci ha aperto a fine settembre il suo museo nel Palazzo della Mercanzia, a pochi metri da piazza della Signoria. Qualche settimana prima l’Italia ha eletto la sua ‘‘Miss” (la calabrese Stefania Bivone) a Montecatini Terme, sede per il primo anno del celebre concorso di belezza.

NOTTI BIANCHE E TRICOLORI. Durante il 2011, Firenze ha pure fatto le ore piccole, prima con la notte tricolore dedicata ai 150 dell’Italia (16 marzo), poi con la notte bianca (la seconda dell’era Renzi) tra il 30 aprile e il primo maggio.

RENZI E ATAF. Il sindaco Matteo Renzi è rimasto sotto i riflettori della politica nazionale, per il suo “Bigbang” alla Leopolda. Indigesto ai vertici del Pd è rimasto anche il pranzo ad Arcore di cui è stato protagonista il rottamatore insieme all’allora premier Berlusconi. Intanto il primo cittadino rimane al centro delle polemiche per la privatizzazione di Ataf, che in questi giorni ha avuto un primo via libera dal Consiglio comunale.

NO AL RAZZISMO. Infine due fatti di cronaca. Il primo arriva dal nord della Toscana: l’alluvione che ha messo in ginocchio alla fine di ottobre Aulla. Il secondo ha scosso Firenze una decina di giorni fa: l’omicidio di Samb Modou e Diop Mor, due cittadini senegalesi freddati a colpi di pistola da Gianluca Casseri. In seguito all’esecuazione razzista, 15mila persone sono scese in piazza a Firenze per dire no alla xenofobia.

Ultime notizie