L’intervento è sembrato necessario dal momento che, dopo l’approvazione del nuovo regolamento che prevede sanzioni per chi viene sorpreso a gettare i mozziconi per terra, gettandoli nei cestini, si correva il rischio di provocare incendi.

“La proposta, presentata lo scorso agosto – hanno spiegato i due esponenti del centrodestra – voleva far fronte all’assenza pressoché totale dei posacenere nonostante le sanzioni, previste dal nuovo regolamento di polizia urbana, nei confronti di chi viene sorpreso a gettare a terra il mozzicone di sigaretta”.

“In quei giorni – hanno aggiunto Bianchi e Cellai – l’amministrazione consigliava ai fumatori di spegnere le sigarette e poi gettarle nei cestini. Così facendo, non solo si sporcavano le strade ma c’era il rischio di provocare incendi. La nostra insistenza per garantire la sicurezza e per ricordare l’iniquità delle sanzioni, in mancanza di appositi posacenere, ha costretto il Comune a sospendere di fatto l’applicazione della norma e della sanzione in attesa dell’installazione delle asole”.

“In questo modo – hanno concluso i due consiglieri – oggi, nel centro storico, 250 asole sono state aggiunte ai cestini dei rifiuti. Il voto di oggi, dopo l’approvazione dell’atto in commissione qualità urbana, rafforza l’impegno dell’amministrazione a installare i posacenere nel resto della città. Prima di imporre sanzioni, come abbiamo sempre sostenuto dall’inizio delle legislatura, ai cittadini deve essere garantito il modo per poter rispettare norme e regolamenti”.